:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

A Capodarco il meglio dei cortometraggi sui temi sociali

Il Capodarco L’Altro Festival ospita la rassegna di cortometraggi italiani e internazionali: il meglio del premio L’anello debole in scena nella “Notte dei corti”. Dalle ore 18 "Aperitivo on air" per l’ascolto degli audio in gara nelle Comunità di Capodarco. Proiezione sospesa intorno alla mezzanotte per la degustazione dei maccheroncini del Pastificio Spinosi

21 giugno 2018

CAPODARCO - Il Capodarco L’Altro Festival accoglie il Premio L’anello debole e ospita il meglio dei cortometraggi sui temi sociali, italiani e internazionali oggi, giovedì 21 giugno. Torna l’appassionante “Notte dei corti”, con i 15 video finalisti dell’edizione 2018. Altissimo il livello qualitativo e ricco come sempre l’assortimento dei temi: disabilità, inquinamento, povertà, violenza contro le donne, gioco d’azzardo, cooperazione internazionale. Segno che il Festival sempre di più rappresenta un osservatorio privilegiato sul presente. Complessivamente sono 19 le opere finaliste che si contendono il riconoscimento: si tratta di 4 audio cortometraggi, 5 cortometraggi della realtà, 6 cortometraggi di fiction e 4 cortissimi.

AUDIO CORTOMETRAGGI: Io non ho paura”; “Ladies radio in Giambellino”; “Un passaggio sicuro;  “La morte secondo Cristina”.
CORTOMETRAGGI DELLA REALTÀ : La forza del silenzio”; “L’azzardo”; “Welfare Usa”;  “Monsieur et madame Piccioli”; “Veneranda Augusta”.
CORTOMETRAGGI DI FICTION “Fantasia”; “Nightshade”; “Il legionario”; “Magic Alps”: “Gaze”; “Futuro prossimo”.
CORTISSIMI: “Li ospito a casa mia”; “Emergenza nella notte”; “Gioco a perdere”;        “Sportello antiviolenza Iris”.

E’ questa la giornata in cui la giuria popolare esprime il proprio voto che, ponderato con quello della giuria di qualità, decreterà le opere vincitrici. Si parte alle ore 18 con l’“Aperitivo on air”, ascolto delle opere audio con gli autori, presso la Comunità di Capodarco, per proseguire dalle ore 21.15 con la “La notte dei corti”, maratona-evento di proiezione di tutti i video finalisti, presentata da Andrea Pellizzari, direttore artistico del premio che intervisterà i registi e i protagonisti delle opere. 

La proiezione sarà sospesa intorno alla mezzanotte per una degustazione molto attesa. Tornano per i maccheroncini del Pastificio Spinosi di Campofilone, cucinati direttamente dall’istrionico titolare Vincenzo Spinosi, pastaio per passione. I vini saranno invece offerti dall' azienda Cantine Belisario nata nel 1971 oggi e un'azienda agricola di 300 ettari vitati. Producce  Verdicchio di Matelica DOC e i vigneti, che coltiva direttamente, sono vicini alla cantina ad una distanza massima di 10 minuti. Ttti sono ospitati nell'Alta Valle Esina

La Giuria popolare è composta da persone di ogni fascia di età, residenti nel territorio e non, studenti delle scuole superiori e, come nelle passate edizione partecipano al voto anche i detenuti della Casa di reclusione di Fermo. L'edizione 2017 ha potuto contare sul coinvolgimento di 150 persone. A ogni giurato saranno consegnate schede di colore differente (a seconda della sezione a cui appartengono) con l’elenco delle opere finaliste e ogni giurato popolare può scegliere liberamente se valutare una o più sezioni in concorso, esprimendo un voto da uno a dieci. La media dei voti della giuria popolare, incrociata con quella della giuria di qualità, determinerà il vincitore per ciascuna sezione. Le schede di voto dovranno essere consegnate tassativamente entro le ore 12 di venerdì 22 giugno.  I vincitori della XII edizione saranno svelati nella cerimonia di premiazione venerdì 22 giugno.


© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa