:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

“Presente”, la app per i cittadini stranieri appena arrivati in Italia

Gratuita, si compone di tre parti: una sezione didattica di esercizi sulla lingua italiana, un percorso informativo di testi sulla vita civile in Italia, un prontuario di frasi e parole sul corpo e la salute. È disponibile in italiano, inglese, francese, arabo e urdu

28 giugno 2018

BOLOGNA - Una app pensata per chi è appena arrivato in Italia: obiettivo, imparare la lingua italiana e conoscere meglio il nostro Paese. Si chiama “Presente”, è stata realizzata da Edizioni La Linea per conto del Cpia Metropolitano di Bologna grazie al Fami, il Fondo asilo, migrazione e integrazione con il progetto Futuro in corso. La app si compone di tre parti: una sezione didattica di esercizi sulla lingua italiana, un percorso informativo di testi sulla vita civile in Italia, un prontuario di frasi e parole sul corpo e la salute. “È un prodotto completo su cultura e civiltà”, spiega Stefania Malavolta, vicepresidente della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione, che con la collega Valentina Marzano ha scritto la parte didattica. “Nella app c’è la possibilità dell’ascolto, della lettura e della produzione scritta: il fruitore ha la possibilità di esercitarsi contemporaneamente in tutti gli ambiti. Si tratta di una forma di autoapprendimento molto agevole”.

- Gli esercizi della prima parte sono suddivisi in moduli tematici su argomenti quotidiani (casa, famiglia, lavoro, spesa), sono autocorrettivi e si compongono di testi, immagini e tracce audio per esercitare scrittura, lettura e ascolto della lingua. Grazie ai testi informativi della seconda parte è possibile conoscere meglio la vita in Italia e avere spiegazioni e consigli pratici: come e dove cercare lavoro, le regole della sicurezza sul lavoro, come iscriversi a scuola, come utilizzare i servizi sanitari e sociali, quali diritti e doveri hanno le persone, come viaggiare sui mezzi di trasporto pubblici, come ottenere la cittadinanza, quali sono le istituzioni più importanti. Link a risorse esterne permettono di approfondire gli argomenti. La terza parte mette a disposizione un prontuario per affrontare le visite mediche e spiegare malattie o malesseri fisici: questa parte è composta da domande e risposte tradotte in italiano e da una mappa con i nomi delle parti del corpo umano. “Abbiamo cercato di creare un prodotto completo, che potesse effettivamente essere utilizzato per rispondere ai bisogni immediati di chi arriva in Italia e non sa come muoversi. La nostra utenza è molto precisa”, sottolineano.

“Presente” è gratuita, compatibile con smartphone Android e può essere utilizzata, oltre che in italiano, anche in inglese, francese, arabo e urdu: come traduttori, mediatori linguistico-culturali parlanti nativi. È utilizzabile offline senza pubblicità ed è continuo aggiornamento. “I primi riscontri sono molto positivi: abbiamo registrato un altissimo numero di download. Tra qualche mese avremo feedback più precisi – annunciano –. Come detto, la app per ora è destinata ai nuovi arrivati: nei prossimi anni vedremo se sarà utile e possibile ampliarne le potenzialità, per andare incontro a nuove esigenze. E magari nelle prossime versioni riusciremo anche ad aggiungere altre lingue”. (Ambra Notari)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa