:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Migranti, don Biancalani denuncia i promotori delle fake news

Il parroco toscano pro migranti era stato ritratto in un fotomontaggio offensivo. Adesso ha deciso di querelare: “Sporgo denuncia per diffamazione aggravata a mezzo Facebook”

19 luglio 2018

FIRENZE – Don Massimo Biancalani ha detto basta. Il parroco toscano che difende i migranti, salito all’onore delle cronache per aver postato una foto coi profughi in piscina la scorsa estate, ha deciso di querelare coloro che lo offendono sul suo profilo Facebook. “Sporgo denuncia per diffamazione aggravata a mezzo Facebook” ha detto il parroco di Vicofaro, assistito dall’avvocato Elena Baldi. 

Il post che ha convinto il parroco a sporgere querela è quello dello scorso 7 luglio, quando il parroco, attraverso un fotomontaggio offensivo, è stato ritratto insieme ai migranti ospitati e attaccato perché avrebbe avuto rapporti sessuali con i migranti stessi. Sotto la foto la seguente scritta: “Non è un reato! Anche Dio approva l’amore! ”
Su questo post sta indagando la polizia postale. Nel frattempo Don Biancalani va avanti nella battaglia legale: “Quello che mi addolora è che tutte queste ingiurie partano a ambiente ispirati a una certa religiosità”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa