:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Diritto degli stranieri, a Pisa il corso di alta formazione

Organizzato da Istituto Dirpolis e Asgi, ha l’obiettivo offrire un quadro generale delle norme e della giurisprudenza in tema di immigrazione e asilo alla luce dei più recenti sviluppi

23 luglio 2018

- PISA -  L'Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Asgi (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione) organizzano il corso di alta formazione sul diritto degli stranieri, giunto alla quinta edizione. L’obiettivo è offrire un quadro generale delle norme e della giurisprudenza in tema di immigrazione e asilo alla luce dei più recenti sviluppi. Le tematiche dell’immigrazione e dell’asilo sono al centro dell’agenda politica dell’Unione Europea e di tutti gli Stati che ne fanno parte. L’Italia, in cui già soggiornano regolarmente più di 5 milioni di stranieri, è chiamata a gestire l’incremento dei flussi migratori sul proprio territorio in coerenza con i principi costituzionali di riferimento e con la normativa internazionale e dell’Unione Europea. La legislazione nazionale che regola la condizione giuridica degli cittadini provenienti da Stati non appartenenti all’Unione europea, oggetto di periodiche modifiche e talvolta dichiarata non conforme al quadro sovranazionale di riferimento, è molto complessa e perciò ogni operatore e interprete spesso faticano a comprenderla. 

Per l’edizione 2018, il corso si articola nella Summer school sul diritto degli stranieri (tra il 10 e il 15 settembre) e nel successivo modulo complementare sulla protezione internazionale (tra il 25 e il 27 ottobre). Ulteriori moduli di approfondimento sono in programma nei mesi successivi su tematiche specifiche. E’ possibile iscriversi sia all’intero percorso formativo costituito dalla “Summer school sul diritto degli stranieri” e dal “Modulo complementare sulla protezione internazionale” che singolarmente a ciascuno dei due corsi. I due corsi sono aperti ad un numero massimo di 50 partecipanti.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa