:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Grecia, salgono i morti causati dagli incendi: sospetti sull’origine dolosa

Sale il bilancio dei morti in Grecia a causa degli incendi scoppiati a Nord Est di Atene da più di 24 ore. E dalla serata di ieri Atene deve fare i conti anche un altro timore: che la causa dei due grandi incendi sia di origine dolosa

25 luglio 2018

ROMA – Sale il bilancio dei morti in Grecia a causa degli incendi scoppiati a Nord Est di Atene da più di 24 ore. L’ultimo numero diffuso è di 74 morti e 550 feriti (di cui 16 bambini in gravi condizioni). Ma il timore è che il numero delle persone decedute sia ben più alto, sopra il centinaio. E dalla serata di ieri Atene deve fare i conti anche un altro timore: che la causa dei due grandi incendi sia di origine dolosa. 

I pompieri e le unità di soccorso, intanto, continuano a lottare per domare gli incendi. Il premier Tsipras ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale, lo stato di emergenza. La Grecia ha chiesto aiuto dell’Unione Europea. Numerose case sono andate distrutte e si contano migliaia di persone in fuga dalle fiamme. Completamente distrutto e andato carbonizzato (ridotto a un cumulo di cenere) un resort a Mati, località turistica sul mare a 40 chilometri a Nord Est di Atene.

Il ministro degli Esteri: tragica emergenza.  Il ministro Enzo Moavero Milanesi segue con grande preoccupazione, attraverso l'Unità di crisi e l'ambasciata d'Italia ad Atene, la tragica emergenza incendi in Grecia. Il capo della diplomazia italiana esprime inoltre la vicinanza italiana al governo greco e profondo cordoglio alle famiglie delle vittime. Convinto sostegno italiano alla richiesta di Atene di una cooperazione in ambito Ue per far fronte all'emergenza. (DIRE)

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa