:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto, campi estivi per i giovani del cratere tra vacanza e volontariato

Si chiama “Un’estate spensierata - Campi di animazione e solidarietà per adolescenti delle zone terremotate del centro Italia” il progetto di Ibo Italia che prevede tre campi in Emilia-Romagna per giovani dai 14 ai 17 anni

30 luglio 2018

CESENA – “E’ il nostro modo per non abbandonare quelle comunità e quei territori a cui ci siamo legati in questi anni e che sanno di poter trovare in noi un punto di riferimento per i giovani e per ricostruire la fiducia e la speranza nel futuro”. Con queste parole il direttore di Ibo Italia (la Ong/Onlus con sedi a Ferrara e a Parma, che fa parte della Federazione Focsiv), Dino Montanari, annuncia il ritorno dei campi vacanza gratuiti per i giovani residenti nei comuni del cratere sismico.

Dopo il successo dei Campi promossi lo scorso anno e che hanno coinvolto 49 ragazzi, Ibo Italia rilancia l’opportunità di sostegno che mira a dare un po’ di respiro alle famiglie residenti nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto del 2016, offrendo una settimana di vacanza, divertimento e solidarietà ai giovani che vorranno aderire.

Due campi vacanza/volontariato si terranno in provincia di Forlì-Cesena, nel Parco
Nazionale delle Foreste Casentinesi, e uno in provincia di Parma, nel Parco
Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Saranno settimane nelle quali i ragazzi
avranno la possibilità di vivere un’esperienza di gruppo e di condivisione. “La
partecipazione al campo – spiegano gli organizzatori - sarà un’occasione di incontro
con la natura tra passeggiate, visite guidate, attività ludiche e tanto divertimento.
Per le famiglie residenti nelle zone del Centro Italia colpite dal sisma tutti i costi,
assicurazione, trasporti, vitto, alloggio, spostamenti, presenza di responsabili e camp
leader, sono interamente coperti”.

L’obiettivo dei Campi, previsti nella seconda metà di agosto e a inizio settembre, è
quello di dare agli adolescenti la possibilità di una esperienza diversa, che non pesi
sull’economia delle famiglie e che possa far conoscere loro altre realtà in Italia legate
alla valorizzazione del territorio. Nel programma delle giornate ci sono infatti attività
di tipo educativo, ludico-ricreativo e di volontariato improntate sul tema della natura
e della salvaguardia ambientale. 

Ecco il calendario dei campi: primo turno dal 20 al 27 agosto – Ridracoli, Bagno di
Romagna (Fc), secondo turno dal 27 agosto al 5 settembre – Ridracoli, Bagno di
Romagna (Fc), terzo turno dal 2 al 9 settembre- Corniglio (Pr). Per informazioni e
iscrizione è possibile contattare i responsabili dei campi estivi collegandosi alle
pagine web della Onlus a questo indirizzo: https://iboitalia.org/campi-estivi-per- adolescenti-delle-zone-del-centro-italia/. Il progetto è stato sostenuto dal “Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale” di Intesa Sanpaolo. (Teresa Valiani)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa