:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, una cena in piazza Duomo per acquistare 100 defibrillatori per le scuole

Un’ idea ambiziosa realizzata grazie alla straordinaria collaborazione delle Istituzioni Caritatevoli fiorentine e con l’appoggio dei principali enti e di realtà commerciali locali. I defibrillatori saranno donati alle scuole fiorentine

30 luglio 2018

FIRENZE - Mille persone a cena in piazza del Duomo a Firenze per acquistare 100 defibrillatori da donare alle scuole fiorentine e promuovere corsi di formazione per abilitarne all’utilizzo. Un’ idea ambiziosa realizzata grazie alla straordinaria collaborazione delle Istituzioni Caritatevoli fiorentine e con l’appoggio dei principali enti e di realtà commerciali locali. I defibrillatori sono forniti dalla Iredeem Spa. Il progetto unisce i fini sociali a quelli educativi, salvando vite umane e al contempo trasferendo ai più giovani quel senso di solidarietà e collaborazione che è alla base della convivenza civile.

“Il Cuore di Firenze”, questo il nome dell’iniziativa, si terrà il prossimo 10 settembre alle ore 20. Piazza Duomo cambierà volto e diventerà lo sfondo per un charity dinner a cui è chiamata a partecipare tutta la città; l’intrattenimento avrà come tema principale la cultura in tutte le sue declinazioni. Nel corso della serata è programmata un’asta i cui premi, offerti da Enoteca Pinchiorri, da Fabio Picchi e da foto Locchi, trasformeranno una normalissima cena in una indimenticabile serata a cui sarà abbinata anche una lotteria, che proseguirà fino a dicembre 2018, con in palio un'auto Volvo modello XC40 grazie alla collaborazione della concessionaria Peragnoli-Scar.

“Un evento unico, la cui forza è data dalla partecipazione di tutta la città - spiega Luigi Paccosi, presidente Montedomini - Siamo riusciti a mettere insieme tante realtà pubbliche, private, del mondo del volontariato in nome di un progetto sociale importante, che coinvolge direttamente i giovani e vuole puntare a valorizzare il loro senso civico e lo spirito di solidarietà. Il nostro obiettivo è rendere “Il Cuore di Firenze” un appuntamento fisso, finalizzato a diversi obiettivi solidali e caritatevoli”.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa