:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terzo settore e riforma penitenziaria, convocato il Consiglio dei ministri

Nel giorno in cui scadono i termini per l’adozione dei decreti correttivi del Codice del Terzo settore potrebbe arrivare il via libera del governo. All'ordine del giorno anche l’esame preliminare del decreto legislativo relativo alla riforma dell'ordinamento penitenziario. Convocazione alle ore 20

02 agosto 2018

-ROMA - Nel giorno  (2 agosto) in cui scadono i termini per l’adozione dei decreti correttivi del Codice del Terzo settore (D.Lgs 117/17) potrebbe  arrivare il via libera del governo. E' stato convocato, infatti, per le ore 20 a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri che all’ordine del giorno reca l’esame definitivo del decreto che corregge la legge 6 giugno 2016, n. 106, di riforma del terzo settore.

Sempre all’ordine del giorno l’esame (preliminare) dei decreti legislativi relativi a: riforma dell'ordinamento penitenziario;  disposizioni per la revisione della disciplina del casellario giudiziale ; disposizioni per armonizzare la disciplina delle spese di giustizia. Inoltre il decreto del presidente della repubblica su Regolamento recante la disciplina sull'organizzazione e la dotazione delle risorse umane e strumentali per il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

Molti e ripetuti in queste settimane gli appelli al governo per accelerare i tempi e portare a compimento la riforma, emanando almeno un primo correttivo del Codice del terzo settore. Richiesta avanzata dal Forum nazionale del terzo settore a poco più di una settimana dalla scadenza per l’adozione del decreto correttivo al D Lgs 117/17 in una lettera aperta. E ieri ribadita dallAssociazione italiana fundraiser, che auspicava l' approvazione all’ultimo minuto"

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa