:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Un lavoro per Mario e #terapie per Dennis: l'iniziativa di Autismo Abruzzo

Doppio colpo per una famiglia abruzzese: la diagnosi di autismo per il piccolo Dennis e, pochi giorni dopo, il licenziamento del papà: in attesa che la Asl assicuri la presa in carico, la onlus lancia un appello per aiutare il papà a trovare un lavoro. E una raccolta fondi per le terapie del piccolo

05 agosto 2018

autismo abruzzo terapie per Dennis

ROMA – Una “diagnosi di autismo fresca di stampa tra le mani tremanti” e, pochissimi giorni dopo, la perdita del posto di lavoro: due colpi duri, quelli incassati nei giorni scorsi dalla famiglia del piccolo Dennis, a cui si aggiunge il problema delle terapie, si cui il bambino ha bisogno fin da subito ma che la famiglia non può permettersi. A raccontare la vicenda è l'associazione Autismo Abruzzo, che si è schierata al fianco della famiglia e si è attivata per garantire al piccolo e ai suoi genitori il sostegno necessario. 

“Tutti oggi sanno quanto sia importante avviare prima possibile il percorso riabilitativo per non perdere quelle preziose possibilità di recupero che caratterizzeranno la vita del bambino, della sua famiglia ed anche della società – spiega Dario Verzulli, presidente di Autismo Abruzzo - Sì, anche della società. Perché un intervento precoce può favorire il recupero di abilità relazionali e dunque ridurre il peso assistenziale per la collettività”. 

Consapevole di quanto sia necessario e urgente garantire fin da subito questo diritto, Autismo Abruzzo onlus ha quindi lanciato innanzitutto un appello - #unlavoropermario - per aiutare il papà di Dennis a ritrovare un lavoro che gli permetta di mantenere il suo nucleo familiare e di garantire le terapie a Dennis. “La rete può essere magica – si legge nell'appello – Aiutiamo Mario a trovare un lavoro. Ha molte competenze e vuole lavorare per sostenere le attività riabilitative di Dennis, ora a suo carico. Non appena avranno una prescrizione riabilitativa adeguata – assicura l'associazione - li assisteremo allo stesso modo di altre famiglie, affinché anche per loro si possa avere certezza degli interventi necessari a carico del sistema pubblico”. Allegato all'appello, viene fornito il curriculum di Mario.

In secondo luogo, Autismo Abruzzo ha lanciato la raccolta fondi "#terapieperdennis”, per sostenere i costi delle terapie di Dennis, fin quando queste non saranno garantite dalla Asl di riferimento. Nel frattempo, fa sapere l'associazione, “abbiamo avviato il necessario affinché anche per Dennis ci sia la dovuta 'presa in carico' da parte del servizio sanitario nazionale, ma serviranno almeno 6-8 mesi per raggiungere l'obiettivo”. (cl)

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa