:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Nuoto paralimpico: dal 13 al 19 agosto, a Dublino, i Campionati Europei

28 gli azzurri convocati in vista dell’evento continentale, primato di partecipanti a un evento internazionale per questa Nazionale. L’azzurro Francesco Bocciardo: “Gli allenamenti stanno andando bene: mi ritengo molto soddisfatto e soprattutto penso che gli Europei andranno molto bene”

11 agosto 2018

ROMA - Un record l’ha ottenuto già prima di partire: è la Nazionale Italiana di nuoto paralimpico più numerosa di sempre a prender parte a una competizione internazionale. Dal 13 al 19 agosto, 28 atleti scenderanno in vasca, a Dublino, per difendere i colori azzurri ai Campionati Europei. Tanti i big del nuoto paralimpico presenti in Irlanda, ma anche tanti gli esordienti in Nazionale e una novità: la prima volta di una staffetta non vedenti di categoria S11, S12, S13. 

-Chiara Cordini (AICS Pavia Nuoto), Federico Bicelli (Pol. Bresciana no Frontiere), Stefano Raimondi (Rari Nantes Verona), Salvatore Urso (Noived Napoli), Gioele Ciampricotti (C.C. Aniene), Federico Bassani (C.C. Aniene) e Misha Palazzo (Rari Nantes Verona), quest’ultima atleta con disabilità intellettiva/relazionale (S14): questi i nomi nuovi del nostro nuoto che, proprio a Dublino, faranno il loro debutto sullo scenario continentale. 

Per quanto riguarda gli altri nuotatori in gara, il CT Riccardo Vernole e gli allenatori nazionali Vincenzo Allocco, Federica Fornasiero, Enrico Testa, Matteo Poli e Massimiliano Tosin hanno convocato Simone Barlaam (Polha Varese), Alessia Berra (Polha Varese), Francesco Bettella (G.S. FF.OO – Asd Civitas Vitae Sport Education), Francesco Bocciardo (G.S. FF.OO - Nuotatori Genovesi), Monica Boggioni (AICS Pavia Nuoto), Vincenzo Boni (G.S. FF.OO – Caravaggio Sporting Village), Cecilia Camellini (G.S. FF.OO – Sea Sub Modena), Marco Maria Dolfin (G.S. FF.OO – Briantea ’84), Antonio Fantin (ASPEA Padova), Giulia Ghiretti (G.S. FF.OO – Ego Nuoto), Carlotta Gilli (G.S. FF.OO – Rari Nantes Torino), Andrea Massussi (Pol. Bresciana no Frontiere), Riccardo Menciotti (C.C. Aniene), Efrem Morelli (Pol. Bresciana no Frontiere), Federico Morlacchi (Polha Varese), Xenia Francesca Palazzo (Rari Nantes Verona), Martina Rabbolini (Non Vedenti Milano), Alessia Scortechini (C.C. Aniene), Fabrizio Sottile (Polha Varese), Arianna Talamona (Polha Varese), Arjola Trimi (Polha Varese).

Per prepararsi al meglio all’appuntamento continentale, i 28 azzurri sono in raduno a Ostia, presso il Centro Federale FIN. “Mi preparo a questi Europei forte del record del mondo dei 200 stile libero appena stabilito – dichiara Francesco Bocciardo – sarà una sfida senza dubbio molto difficile e interessante, perché ci stiamo avvicinando sempre di più alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, che rappresentano un altro traguardo molto importante. Per ora penso a questi due obiettivi – ammette il campione ligure – un altro grande obiettivo è quello di far avvicinare sempre più ragazzi alla pratica del nuoto, proprio per questo mi sono sentito onorato del fatto che la Regione Liguria mi abbia scelto, un anno fa, come testimonial degli EPYG, i Campionati Europei Giovanili. Ogni ragazzo disabile, infatti, dovrebbe fare sport, questo aiuterebbe molto anche il servizio sanitario nazionale a risparmiare soldi. Gli allenamenti stanno andando bene – sottolinea Bocciardo a proposito del collegiale di Ostia – i miei tempi sono abbastanza positivi. Mi ritengo molto soddisfatto e soprattutto penso che gli Europei andranno molto bene”. 

Grande la copertura che le telecamere Rai daranno all’evento: le 64 gare che vedranno coinvolti gli azzurri, infatti, saranno interamente trasmesse dall’emittente nazionale. (a cura del Cip)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa