:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, nuovo accordo tra regione ed Unione ciechi

Via libera da parte della Giunta regionale alla delibera che contiene lo schema di collaborazione: a breve siglato l'accordo per realizzare attività comuni mirate a integrazione e tutela delle persone con disabilità visiva

11 agosto 2018

FIRENZE – Via libera da parte della Giunta regionale alla delibera che contiene lo schema di collaborazione tra la Regione Toscana e l'Unione italiana ciechi e ipovedenti Onlus: a breve siglato l'accordo per "realizzare attività comuni tese a favorire l'integrazione, la tutela delle persone con disabilità visiva e la promozione dei loro diritti civili".

La Scuola nazionale cani guida per ciechi di Scandicci, che è della Regione, collabora da anni con l'Uici per promuovere le tematiche connesse alla disabilità visiva e realizzare progetti destinati ad accrescere l'autonomia e l'inclusione sociale delle persone non vedenti od ipovedenti. "Sulla base delle esperienze e delle attività messe in campo ormai da anni, a partire proprio da quelle della Scuola per cani guida, Regione ed Unione ciechi hanno nel tempo stipulato degli accordi di collaborazione, sempre tesi a tutelare la condizione delle persone non vedenti od ipovedenti e difendendone i diritti. - si legge in una nota - Anche in considerazione degli importanti risultati ottenuti con il precedente accordo, che era annuale, Regione ed Uici hanno stabilito di prevedere la stipula di una nuova intesa, sempre di durata annuale, con la quale la Regione, una volta firmato l'accordo, destinerà all'Uici la somma di 30 mila euro per la copertura delle spese necessarie a svolgere particolari attività e progetti di valenza sociale".

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa