:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Treno della memoria, i prof toscani studiano i "razzismi di ieri e di oggi"

Cinque giorni dedicati allo studio dei 'razzismi di ieri e di oggi'. E' questo il percorso formativo che a partire da lunedì prossimo effettueranno circa 40 insegnanti toscani che, nel gennaio del 2019, accompagneranno gli studenti sul "Treno della Memoria"

17 agosto 2018

FIRENZE - Cinque giorni dedicati allo studio dei 'razzismi di ieri e di oggi'. E' questo il percorso formativo che a partire da lunedi' prossimo effettueranno circa 40 insegnanti toscani che, nel gennaio del 2019, accompagneranno gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado sul "Treno della Memoria", diretto ad Auschwitz. La "Summer school" si svolgera' all'Universita' di Siena, da lunedi' a venerdi' prossimi, con lezioni frontali, seminari di approfondimento tematico e laboratori didattici. Il corso, giunto alla sua quinta edizione, offrira' agli insegnanti la possibilita' di approfondire il tema dei "razzismi di ieri e di oggi" attraverso la conoscenza della Shoah e delle persecuzioni che furono indirizzate verso alcune categorie di persone.

"Questo tema- evidenzia la vicepresidente della giunta regionale Monica Barni- e' stato scelto in occasione dell'ottantesimo anniversario dall'emanazione delle 'leggi antiebraiche' in Italia. Quelle leggi avviarono un processo che, dalla discriminazione e negazione dei diritti, porto' allo sterminio. Lo studio della Shoah e delle deportazioni, se opportunamente guidato attraverso la conoscenza della storia, puo' rappresentare un'esperienza educativa e culturale che ci aiuta a comprendere il presente e la societa' contemporanee". La vicepresidente interverra' all'inizio dei lavori della "Summer school". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa