:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Nonno ascoltami", prevenzione della sordità in 33 piazze italiane

La campagna coinvolgerà decine di città italiane, dove sarà possibile effettuare visite e prevenire disturbi all’udito. Coinvolti mille volontari, 150 medici, 300 audioprotesisti

24 settembre 2018

FIRENZE – Sarà Lino Banfi il testimonial d’eccezione dell’edizione 2018 di ‘Nonno ascoltami’, la campagna nazionale di prevenzione dei disturbi dell’udito. Oggi in Italia ci sono circa 7 milioni di persone affette da disturbi dell’udito, circa il 12 per cento della popolazione, molti di loro anziani. A partire da questi dati allarmanti si muove la manifestazione. 

- L’evento, promosso da Udito Italia onlus e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio, dal Ministero della Salute e realizzato con il supporto dell’OMS, è partito il 23 settembre da Pescara, e toccherà 33 città in tutta Italia, per 6 domeniche (fino al 28 ottobre, dalle 10 alle 19). Coinvolti gli ospedali, i medici specialisti e i tecnici dell’udito che per un’intera giornata saranno nelle piazze delle varie città a disposizione dei cittadini. Complessivamente saranno coinvolti 50 ospedali, 150 medici, 300 audioprotesisti e audiometristi, 15mila controlli effettuati nel 2017, 1.000 volontari, 13 partner tecnici.

Negli anni ‘Nonno Ascoltami’ è diventato un vero e proprio momento di festa per l’intera famiglia: oltre ai controlli dell’udito, infatti, in piazza ci saranno associazioni sportive e ludiche per una giornata di giochi, sport e divertimento per tutte le fasce di età, con attività e consigli dedicati alla salute. Lunedì mattina l’evento è stato presentato a Firenze alla presenza dell’assessore regionale alla salute Stefania Saccardi e dell’assessore comunale al welfare Sara Funaro. Le piazze toscane dove sarà possibile prevenire i disturbi dell’udito saranno Firenze (domenica 7 ottobre, piazza Strozzi), e Siena (domenica 14 ottobre, piazza Matteotti).

 

"E' per noi un grande piacere ospitare questa campagna. La Regione Toscana punta da tempo sulla prevenzione, fondamentale per la salute dei cittadini. E questa iniziativa che sensibilizza sulla prevenzione dei disturbi uditivi è molto importante". L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi ha presentato stamani la campagna nazionale "Nonno ascoltami! - L'ospedale in piazza", promossa da Udito Italia onlus, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio e del Ministero della Salute e con il supporto dell'Oms. Giunta alla nona edizione, la campagna promuove su tutto il territorio nazionale una nuova cultura della prevenzione e della salute dei cittadini, facendo controlli gratuiti dell'udito in varie piazze italiane. Le piazze toscane saranno Firenze (domenica 7 ottobre, piazza Strozzi), e Siena (domenica 14 ottobre, piazza Matteotti).

"Spesso c'è una certa resistenza da parte delle persone anziane - ha detto l'assessore Stefania Saccardi - E il fatto di non sentire bene accentua la tendenza a isolarsi e a soffrire di solitudine. Sappiamo che per gli anziani è importante stare con gli altri e avere una vita di relazione soddisfacente. Per questo abbiamo accolto con grande favore questa campagna e messo a disposizione di Udito Italia onlus i migliori professionisti che abbiamo".

"Avere sul nostro territorio iniziative di sensibilizzazione e prevenzione è molto importante - ha aggiunto l'assessore Sara Funaro - L'udito è fondamentale, e dove non si fa prevenzione, si crea poi isolamento. Qui a Firenze siamo al secondo anno di questa iniziativa, che l'anno scorso ha riscosso grande successo. Come istituzioni, faremo in modo che un numero sempre maggiore di cittadini possano avvicinarsi a queste inziative di prevenzione".

 

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa