:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Vicofaro, il vescovo: "La politica stia fuori, rischio sentimenti razzisti"

Il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli interviene sul blitz che le forze dell'ordine hanno compiuto sabato sera nella parrocchia di don Massimo Biancalani. "Non credo che la vicenda ci abbia portato ad essere migliori"

22 ottobre 2018

FIRENZE - “La politica stia fuori da Vicofaro”. Lo ha detto vescovo di Pistoia Fausto Tardelli, intervenuto per commentare il blitz delle forze dell’ordine nella parrocchia di Vicofaro sabato scorso. “Non credo che la vicenda, da quando è scoppiata, ci abbia portato ad essere migliori: dovremmo tutti interrogarci sulle nostre responsabilità” ha affermato il vescovo, che poi ha continuato: “L’altra sera è successo qualcosa che mi ha amareggiato profondamente. Non ne ero stato certo avvisato; e perché mai avrei dovuto esserlo, del resto? Mi ha amareggiato per tanti motivi, non per uno solo. Qualcosa mi inquieta e non mi piace in ciò che è accaduto. E’ stato un punto che ha segnato il vertice di una escalation insopportabile. Invece di sciogliersi e trovare una soluzione accettabile, la vicenda di Vicofaro nel tempo è andata sempre più ingigantendosi, complicandosi, esacerbandosi”.

Nel suo messaggio Biancalani poi si rivolge al Governo: “Potrebbe fare qualcosa anche il governo. Si, il governo. nazionale e locale. Alla fine, in ultima istanza, è a chi governa che si può attribuire quanto accaduto l’altra sera. Purtroppo mi pare che se il governo precedente ci ha dato una pessima gestione del fenomeno migratorio, giocata tutta o esclusivamente sull’emergenza, l’attuale si sta muovendo in una linea dura di rigore che non è ragionevole e rischia di offrire obiettivamente spazio a sentimenti razzisti e xenofobi indegni dell’uomo e del nostro paese”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa