:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Migranti. Oim: 2 mila morti in mare nel 2018, Spagna prima per gli sbarchi

Sono 1.987 le vittime documentate dal Missing Migrants Project dell’Oim fino al 28 ottobre, oltre i due terzi hanno perso la vita nelle acque tra il Nord Africa e la Sicilia. Attraversare il Mediterraneo rimane un passaggio letale per i migranti, nonostante il calo del traffico sulla quella rotta

02 novembre 2018

ROMA - Attraversare il Mediterraneo rimane un passaggio letale per i migranti, nonostante il forte calo del traffico sulla rotta mortale del Mediterraneo centrale. Il Mom (Missing Migrants Project) dell'Oim (l'Agenzia delle Nazioni Unite per la migrazione) ha documentato fino al 28 ottobre la morte di 1.987 migranti irregolari, oltre i due terzi vittime nelle acque tra il Nord Africa e la Sicilia. L'anno scorso la Mmp aveva registrato un totale di 2.844 morti.

L'Oim, inoltre, in un rapporto pubblicato sul proprio sito, riferisce che nel 2018 sono 97.857 i migranti e i rifugiati entrati in Europa via mare. Sono 47.433 quelli entrati in Spagna, la principale destinazione, che rappresenta il 48% di tutti gli arrivi dell'anno. Infatti la Spagna nel 2018 ha ricevuto attraverso il Mediterraneo immigrati piu' irregolari di quanto abbia fatto in tutti gli anni 2015, 2016 e 2017 messi insieme. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa