:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Festival Teatro di Nascosto. A Volterra, tre giorni per raccontare i conflitti del Medio Oriente

La vita quotidiana nei territori di conflitto in Medio Oriente in un Festival che vedrà riunite oltre cento persone tra attori, giornalisti, collaboratori del gruppo internazionale del Teatro di Nascosto

18 novembre 2018

VOLTERRA - Vent’anni di Teatro Reportage diventano un Festival che vedrà riunite oltre cento persone tra attori, giornalisti, collaboratori del gruppo internazionale del Teatro di Nascosto. Una miscela di popoli che, nell’arco di tre giorni, racconteranno la vita quotidiana nei territori di conflitto in Medio Oriente sostenuti da attori europei. È quello che succederà dal 23 al 25 novembre a Volterra per il Festival Teatro di Nascosto diretto dalla regista Annet Henneman, con un programma di spettacoli, concerti, film, conferenze, realizzato con il patrocinio del Comune di Volterra, con il sostegno diCassa di Risparmio di Volterra, in collaborazione con Tavolo per la Pace della Val di Cecina e Assopace Palestina e con il generoso contributo di artisti iracheni e olandesi.

Fondato nel 1997, il Teatro di Nascosto con il teatro reportage ha sviluppato un metodo che unisce giornalismo e teatro, un metodo che richiede agli attori un training psichico, fisico, vocale, antropologico e di ricerca giornalistica. I viaggi di lavoro, di convivenza, gli spettacoli nei diversi paesi del Medio Oriente con gli attori professionisti, hanno portato dopo anni di lavoro, alla formazione di un gruppo internazionale composto da attori, collaboratori e giornalisti che si riunisce regolarmente a Volterra, per rappresentare un lavoro unico nel suo genere e raccontare la vita di chi si ritrova in un totale isolamento.

L’inaugurazione si terrà venerdi 23 novembre alle ore 18.00 presso laSala Giunta del Comune di Volterraconl’Apertura Ufficiale Festosa alla quale parteciperanno Marco Buselli, sindaco di Volterra, Antonio Pasquino, ambasciatore italiano di Baghdad, Luisa Morgantini, Assopace Palestina, già Vice Presidente Parlamento Europeo,  Farazdaq Qasum, direttore Dipartimento Arte Università di Bassora, Annet Henneman, Gianni Calastri, co-fondatore del Teatro di Nascosto, gli attori e i collaboratori del gruppo internazionale del Teatro di Nascosto arrivati per questa occasione da Iraq, Palestina, Kurdistan, Ucraina, Perù e da diversi paesi europei.Una festa durante la quale si svolgeranno matrimoni che uniranno Iracheni, Curdi, Italiani, Palestinesi Olandesi, Tedeschi con i ricordi di 20 anni di teatro reportage.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa