:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Un weekend a Capodarco per uscire dalle "solitudini"

Il biblista Alberto Maggi, il sociologo Mauro Magatti, il direttore di Rai Radio Tre Marino Sinibaldi e il presidente dell'Odg Marche Franco Elisei aprono "Solitudini", seminario di formazione di Redattore sociale alla Comunità di Capodarco. Giornalisti e operatori del sociale da tutta Italia, a confronto con oltre 30 relatori

28 novembre 2018

CAPODARCO - E’ affidata al biblista Alberto Maggi, al sociologo Mauro Magatti e al direttore di Rai Radio Tre Marino Sinibaldi l’apertura di "Solitudini" della XXIV edizione del seminario di formazione di Redattore sociale. Si parte venerdì 30 novembre con due dialoghi, che affrontano e declinano il tema di questa edizione, anticipato dall'incontro con l'incontro con il presidente dell'Ordine dei giornalisti della Marche, Franco Elisei, un'occasione per parlare di informazione e ruolo dei media.

Il primo (ore 16.30) tra don Vinicio Albanesi, presidente di Capodarco, e il teologo Alberto Maggi, fondatore del Centro Studi Biblici «G. Vannucci» a Montefano (Macerata) e autore di “Chi non muore si rivede” e “Di questi tempi”. Al centro dell’incontro, dal titolo “Elogio all’inadeguatezza”, il racconto, tra dolore e allegria, della scoperta della malattia e della salute ritrovata, ma anche una riflessione allargata sulla possibilità di vivere la quotidianità con serenità e fiducia nel futuro. Futuro che chiede nuove regole e nuove prospettive per essere conquistato. A Mauro Magatti, editorialista del “Corriere della sera” e di "Avvenire", docente di Sociologia della globalizzazione presso la Università Cattolica del Sacro Cuore, il compito di analizzare questo passaggio importante del nostro tempo: come mettere nuove fondamenta alla nostra convivenza? E dove risiedono le risorse per il cambiamento? Nel dialogo con Marino Sinibaldi (ore 18) si parlerà, dunque, di individui e collettività e della “sfida di un nuovo stare insieme”.

Tanti i relatori, oltre 30, provenienti dal mondo dell’impegno sociale, dell’informazione, della cultura e tanti gli spunti di riflessione in questa tre giorni (si chiude domenica 2 dicembre), caratterizzati da workshop, momenti di dibattito, di incontro, presentazione di  libri, nuovi dati e di eventi, declinando i vari temi di attualità sulla pratica quotidiana di una professione in profondo cambiamento.

Tra i tanti appuntamenti, sabato 1 dicembre, l’incontro (ore 11) con il presidente dell’Ordine degli assistenti sociali Gianmario Gazzi e nel pomeriggio (ore 16,30) una riflessione sui numeri e sulla dimensione del fenomeno con la giornalista Eleonora Belviso, conduttrice della trasmissione quotidiana Radio1 "Giorno per giorno", la statistica Romina Fraboni, Marco Reggio, responsabile dell’Ufficio comunicazione e relazioni esterne di Federcasse, e Marco Lunghi presidente di "Telefono Voce Amica Firenze", la più antica help line in Italia. A seguire (18,30) l’incontro con gli autori del documentario "Voci dal silenzio", Joshua Wahlen e Alessandro Seidita, e il critico Dario Zonta, una delle voci del programma radiofonico Hollywood Party di Rai Radio Tre. Un viaggio toccante tra le esperienze di eremitaggio in Italia. La chiusura, domenica 2 dicembre alle ore 11,30, con Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la comunicazione, è dedicata a “solitudine e verità”.

Gli uditori e non giornalisti, che volessero partecipare ad uno o più appuntamenti, possono richiedere tutte le informazioni al numero 0734.681001 o via mail (giornalisti@redattoresociale.it)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa