:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Benedetta Economia!, sesta puntata dedicata a ricchezza e beni comuni

Domenica 9 dicembre sesta puntata di Benedetta Economia! su TV2000. Si parla di ricchezza e condivisione con Matteo Marzotto, l'imprenditore Livio Bertola e Elisabetta Sormani, presidente dell’Associazione Mondo di Comunità e Famiglia

07 dicembre 2018

ROMA - Ricchezza, proprietà privata, condivisione dei beni e giustizia sociale. Sono questi i temi al centro della puntata del 9 dicembre di “Benedetta Economia!”, programma ideato dal professor Luigino Bruni, economista della Lumsa di Roma e co-fondatore della scuola di Economia civile. Dopo il successo della scorsa edizione,  il programma  torna su Tv2000, ogni domenica alle 19.00, per raccontare "le storie di chi oggi, in Italia, prova con successo a coniugare profitto e rispetto dei lavoratori, crescita e bene comune".  Scritto da Dario Quarta e Luigino Bruni, con Elena Di Dio e Francesca Mancini, per la regia di Nicola Abbatangelo,  è condotto da Eugenia Scotti e realizzato con la collaborazione della Scuola di Economia Civile.

Tanti, anche in questa stagione, i temi che Luigino Bruni propone agli ospiti che si avvicendano in studio: i salari ingiusti e lo sfruttamento dei lavoratori, il valore dimenticato del lavoro manuale, il pericolo di manager senza scrupoli che non sanno più ascoltare, la deriva del sistema bancario, le fatiche e le potenzialità del lavoro femminile. Tra gli ospiti Corrado Passera e Ugo Biggeri; il fondatore di Slow Food, Carlin Petrini; il presidente di Federsolidarietà, Stefano Granata; gli imprenditori della moda Matteo Marzotto e Barbara Cimmino; il segretario della Uil, Carmelo Barbagallo; lo scrittore Erri De Luca e l’ideatrice del progetto ‘Made in Carcere’, Luciana Delle Donne; il manager Pier Luigi Celli e l’imprenditore Enrico Loccioni, la cooperatrice Marie Therese Mukamitsindo e Antonella Nonino, amministratrice delegato della distilleria friulana.

Nella sesta puntata, in onda domenica 9 dicembre, la storia di un imprenditore importante che ha affrontato un cammino di fede e che oggi lavora chiedendosi come e quanto sia importante vivere, nella sua vita pubblica e privata, il valore della condivisione, Matteo Marzotto, presidente di Dondup uno dei nuovi grandi marchi della moda italiana.  “In un momento complesso, apparentemente e mondanamente nel massimo successo mi sono sentito vuoto. Il mondo lo riteneva il massimo successo ma io non mi sentivo più riempito da questo successo. Mi sono guardato dentro e sono stato anche molto male, perché non nasce niente secondo me se non c’è una riflessione impegnativa e passionale nel senso letterale. Ed è nata una ‘Dio-incidenza’, ho conosciuto Chiara Amirante e ho iniziato a frequentare la Comunità di Nuovi Orizzonti. In realtà il click è scattato durante un viaggio a Medjugorje. È stata tutta una Dio-incidenza, non c’è stato nessun passaggio nei quattro anni. Da quel momento ho capito che dovevo ritornare al basico e riprende il contatto” .

Ad affiancare Marzotto in studio, c’è Elisabetta Sormani, presidente dell’Associazione Mondo di Comunità e Famiglia che racconta l’esperienza di oltre 35 comunità di famiglie, nelle quali la condivisione, compresa quella economica, è il perno centrale di una esperienza di fiducia e di accoglienza. Di economia fuori dagli schemi racconta anche Livio Bertola, che guida l’azienda di famiglia a Marene in provincia di Udine, impegnata già dal 1929 nella produzione di componenti di auto e moto e che ha applicato al suo modello organizzativo i dettami dell’Economia di Comunione voluta dalla fondatrice del movimento dei Focolarini, Chiara Lubich. 

Le ultime due puntate sono dedicate a lavoro e solitudine (16 dicembre), il lavoro come luogo di affermazione personale, il lavoro che travolge nella solitudine di certi nostri desideri di conquista e di affermazione ma  all’opposto, il lavoro svolto in collaborazione nella ricerca di una condivisione degli obiettivi e della fatica, e al lavoro delle donne (23 dicembre); si parla di donne, dei loro talenti ma anche delle fatiche che affrontano ogni giorno per ottenere possibilità e riconoscimenti nel mondo del lavoro.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa