:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Cooperazione, i medici del Meyer volano in Eritrea

Un gruppo di medici dell'ospedale pediatrico fiorentino, grazie ai progetti dell'associazione Annulliamo la distanza, ha formato i giovani sanitari dell'ospedale di Asmara. Ricevuta anche la visita della vice ministra agli Esteri

11 dicembre 2018

Meyer in Eritrea

FIRENZE – I medici dell’ospedale pediatrico Meyer sono volati ad Asmara, capitale dell’Eritrea, per formare i medici dell’ospedale pediatrico locale. Un progetto reso possibile grazie all’associazione Annulliamo la Distanza, fortemente radicata in Eritrea con progetti di cooperazione. I corsi sono stati organizzati nell’ambito di un progetto triennale che vede coinvolti Annulliamo la Distanza e la Comunità Europea. Il progetto prevede, oltre alla formazione degli operatori sanitari dell’ospedale, la ristrutturazione del Pronto Soccorso Pediatrico e la fornitura di apparecchiature e presidi medicali per ottimizzare le prestazioni assistenziali.

I corsi sono stati tenuti da istruttori certificati dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze (Cristiana Benucci e Francesco Severi) con il supporto del dottor Francesco Mannelli, volontario di Annulliamo la Distanza ed ex responsabile del DEA dell’Ospedale Pediatrico Meyer. I docenti hanno riscontrato un’ottima preparazione dei partecipanti che hanno dimostrato grande motivazione ed entusiasmo nello svolgimento dei corsi che prevedevano poche lezioni frontali e numerose attività pratiche su procedure mediche e casi clinici simulati con l’utilizzo di manichini. 

Durante i corsi c’è stata anche la visita della Vice Ministra agli esteri Emanuela Del Re che si è intrattenuta con lo staff medico e si è complimentata con l’associazione Annulliamo la distanza per il lavoro che da oltre venti anni svolge a favore dei bambini eritrei.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa