:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Cucine popolari, al via le iniziative per un Natale solidale

Il calendario delle cene nelle tre cucine attive a Bologna si allunga ogni giorno, ben oltre le feste. Il 22 cena in Santa Maria dei Servi insieme alla Caritas, per Natale al Centro commerciale ViaLarga, il 6 gennaio all'Arci Benassi e il 14 gennaio al Ristorante Diana. Per il 2019 è attesa anche l'apertura della quarta Cucina popolare al Quartiere Savena

16 dicembre 2018

BOLOGNA – Le Cucine popolari si preparano alle prossime feste con un programma di cene che coinvolge le tre strutture già attive (Battiferro, Saffi e Italicus) ma anche altri luoghi della città. E che si spinge ben oltre il Natale. Il primo appuntamento è il 18 dicembre alla cucina di via Saffi con la cena di saluto per Sandra e Valerio, cuoca e magazziniere prima del Battiferro e poi di via Saffi che, tre anni fa erano nel gruppo che ha contribuito a far partire il progetto delle Cucine popolari. “Il 19 dicembre al Battiferro i volontari delle tre cucine, della parrocchia di San Cristoforo e del circolo del Pd si ritroveranno per tirare la sfoglia per i tortellini del pranzo solidale del 26 dicembre alle cucine di via Saffi e del Battiferro – racconta Roberto Morgantini, fondatore delle Cucine popolari – , il ripieno è offerto dal ristorante Amerigo di Savigno”. Il 22 dicembre le Cucine popolari insieme alla Caritas allestiranno una cena prenatalizia alla Chiesa dei Servi per le persone in difficoltà, “per l'occasione abbiamo chiesto al Coro dei Vecchioni di Mariele (un coro di ex bambini del Piccolo Coro dell'Antoniano. Vecchioni era il nome che Mariele Ventre dava ai bambini appena uscivano dal coro, ndr) di venire a cantare per loro”. Il giorno di Natale anche le Cucine popolari parteciperanno al pranzo del Centro commerciale ViaLarga portando una settantina di persone. “Nel nuovo anno sono già state fissate le date del 6 gennaio all'Arci Benassi con 250 persone e del 14 gennaio quando finalmente torneremo al Diana”, aggiunge Morgantini.

Per il 2019 è attesa anche l'apertura della quarta Cucina popolare al Quartiere Savena. “Siamo in attesa del via libera dalla Soprintendenza per i lavori alla canna fumaria – spiega Morgantini – , per il resto siamo prontissimi, compreso un bel gruppo di una trentina di volontari”. Per chi volesse sostenere le Cucine popolari, è anche disponibile il Calendario per il 2019 da regalare a Natale. (lp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa