:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Servizio civile, 50 milioni in più: partiranno in 35 mila

In legge di bilancio sale a quasi 200 milioni la dotazione complessiva del fondo a disposizione per l'anno 2019: risorse sufficienti per circa 35 mila giovani. Passo avanti rispetto alle previsioni, ma resta un calo rispetto ai 300 milioni e ai 53mila partenti del 2018

26 dicembre 2018

ROMA - Aumenta di 50 milioni di euro il finanziamento per il 2019 del Fondo nazionale del servizio civile. Lo prevede il comma 250-quinquies del maxi-emendamento del Governo, approvato con la fiducia dal Senato nella seduta del 22 dicembre e giunto ora al voto della Camera. Il comma specifica che “si prevede un incremento di 50 milioni per il 2019 del Fondo nazionale per il servizio civile al fine di garantire il sostegno e lo sviluppo del servizio civile universale e stabilizzare il contingente complessivo di operatori volontari da avviare al servizio civile”.
 
“Nel ddl di bilancio 2019 – ricorda la relazione tecnica che accompagna il testo di legge - il capitolo 2185 nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze ("Fondo occorrente per gli interventi del servizio civile nazionale") reca finanziamenti pari a circa 148,1 milioni di euro per il 2019, 142,7 milioni per il 2020 e 101,8 milioni per il 2020. Alla copertura dei relativi oneri si provvede mediante corrispondente riduzione per il 2019 a valere sul Fondo per l’attuazione del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”.
 
Ricordiamo che sia in Commissione Bilancio della Camera che in quella del Senato erano stati presentati dai gruppi del Partito Democratico e del M5S alcuni emendamenti, che miravano ad aumentare il finanziamento del servizio civile. Con questo comma il Governo sembra recepirne in particolare uno pentastellato(1.1570), che prevedeva originariamente la cifra aggiuntiva di “97.289.496,00 euro per l'anno 2019”.
 
A Legge di Bilancio approvata, per il 2019 il servizio civile dovrebbe così complessivamente contare su un fondo di 198,1 milioni di euro, sicuramente un passo avanti rispetto a quanto inizialmente previsto e alla cifra stanziata lo scorso anno, pari a 179,8 milioni, ma per ora inferiore a quella di 300 milioni complessivamente a disposizione nel 2018, grazie ad ulteriori integrazioni volute dal Governo Gentiloni.
 
Secondo una prima stima, potrebbero essere 35mila i posti messi a bando il prossimo anno, ancora lontani dai 53mila del 2018. Nei giorni scorsi CNESC-Conferenza nazionale enti di servizio civile, Forum Nazionale del Servizio Civile, Associazione Mosaico e Rappresentanza dei volontari con un comunicato congiunto avevano chiesto “al Governo di stabilire un'idea precisa sul futuro dei giovani, intervenendo in Aula e presentando tutte le iniziative opportune affinché la Camera licenzi un testo che assicuri per il 2019 quantomeno il contingente del 2018”. Con una nota il Sottosegretario con delega al servizio civile, on. Vincenzo Spadafora, riferendosi al fondo nazionale aveva annunciato: “faremo di tutto e ci riusciremo ad incrementarlo per consentire a tanti giovani di vivere questa bellissima esperienza”. (FSp)
 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa