:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Ri-belle": autoritratti di donne liberate dalla violenza

A Milano la mostra realizzata dalle donne seguite dalla Grande Casa. Sulle tele ricordi, emozioni, paure, desideri e speranze di chi ha lottato per uscire da situazioni di maltrattamenti

13 marzo 2019

MILANO - "Ri-belle" è il titolo della mostra di autoritratti, realizzati da donne che sono -riuscite a liberarsi da situazioni di violenza e maltrattamenti. Seguite da La Grande Casa, onlus nata nel 1989 per accogliere persone vittime di violenza, queste donne hanno messo su tela ricordi, emozioni, paure, desideri, speranze. Hanno lavorato insieme alle loro educatrici, coordinate dall’artista Elisabetta Reicher in collaborazione con l’associazione TamTam. L’esposizione si compone di 21 opere: 15 di donne seguite da La Grande Casa, cinque di operatrici e una dell’artista. È visitabile nei week-end di marzo, dalle ore 15 alle 20, nella sede di Sorgenia (via Algardi, 4 - Milano), azienda che ha organizzato la mostra.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna #sempre25novembre che Sorgenia ha lanciato lo scorso novembre per dare un contributo concreto sul drammatico tema della violenza sulle donne. Con il contributo di Bebe Vio e di molti atleti e personaggi famosi che hanno aderito al progetto, l’azienda ha chiesto alle persone di sostenere questa iniziativa sui canali social facendosi una foto con il numero 25 e l’hashtag #sempre25novembre. Da parte sua Sorgenia, per ognuna delle immagini postate, si è impegnata a devolvere 1 euro a La Grande Casa. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa