:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Immigrazione

Cerca

Ricerca avanzata chiusa Ricerca avanzata in Rifugiati

Arcipelago Cie

Il carcere "non carcere"

bannerHead

Migranti e rifugiati, 10 mila fuori accoglienza nei ghetti di tutta Italia

08 febbraio 2018 A fotografare la situazione sull’intero territorio nazionale è la seconda edizione del rapporto di Medici senza frontiere "Fuori campo". La denuncia: permangono sacche di marginalità in contesti urbani e rurali. Le cause: gli sgomberi forzati in assenza di soluzioni alternative, il sistema di accoglienza straordinaria e le barriere amministrative

bannerHead

Corridoi umanitari, dalla Siria i primi arrivi del 2018

27 gennaio 2018 Martedì prossimo arrivano all'aeroporto di Roma Fiumicino 30 profughi siriani. Il giorno prima, a Parigi, arriverà un gruppo di 40 persone: sono i primi arrivi del programma di corridoi umanitari curato dalla Comunità di Sant'Egidio con altre organizzazioni cattoliche e protestanti, la Fcei e la Tavola Valdese: "In Siria la guerra non è finita"

bannerHead

Migranti. Fondazione Ismu: “Nel 2017, 18 morti e dispersi ogni mille sbarcati”

13 gennaio 2018 In occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato la Fondazione Ismu fa il punto sull’anno appena trascorso e sugli ultimi 4 anni. Diminuiscono gli arrivi via mare e i minori stranieri non accompagnati. Calano anche i morti e i dispersi nel Mediterraneo, ma aumenta la proporzione sugli sbarcati

bannerHead

Giornata rifugiato. Sant'Egidio: “Ue segua modello dei corridoi umanitari”

13 gennaio 2018 L’appello della Comunità in vista della Giornata mondiale che si celebrerà domani. La comunità parteciperà alla celebrazione in San Pietro con un gruppo di migranti e di rifugiati giunti con i corridoi umanitari. “Ancora troppe morti nel Mediterraneo. In Italia, Francia e Belgio, i corridoi hanno già dato dei frutti”

bannerHead

"I get you", la campagna che mappa e racconta l’Europa accogliente

05 gennaio 2018 Lanciata dal Jesuit refugee service l’iniziativa ha mappato le iniziative locali che facilitano l’incontro tra rifugiati e cittadini: sono 315 quelle analizzate in 9 Paesi europei. In Italia sono 62 e coinvolgono soprattutto richiedenti o titolari di protezione internazionale, tra i 19 e i 25 anni

bannerHead

Homeless tunisino trovato morto a Palermo. Terzo decesso in 3 mesi

02 gennaio 2018 E’ stato rinvenuto ieri sotto un portico, vicino al porto di Palermo. Lo sdegno delle associazioni per un fenomeno che vede parecchi migranti in difficoltà, rimasti fuori dal circuito dell’accoglienza. “Sono persone sole, costrette a vivere in una condizione di totale invisibilità sociale”

bannerHead

Natale in Europa. Profughi siriani in viaggio (sicuro) verso il Belgio

23 dicembre 2017 Dopo Italia e Francia, il Belgio è il terzo paese che dice sì ai corridoi umanitari, gli arrivi secondo gli accordi siglati con la Comunità di Sant'Egidio e le confessioni religiose: sbarcate a Bruxelles le prime due famiglie di profughi siriani provenienti dal Libano. Si aggiungono alle 3 mila persone accolte da Roma e Parigi

bannerHead

Libano, primo censimento dei rifugiati palestinesi: sono 174mila

23 dicembre 2017 Sono 174.422 i rifugiati palestinesi che vivono in Libano. E' il risultato del primo censimento ufficiale realizzato dal Comitato di dialogo libano-palestinese, un organismo legato al governo libanese

bannerHead

I Muppets aiutano i bambini rifugiati siriani a leggere e scrivere

22 dicembre 2017 Sesame workshop e International Rescue Committee insieme per aiutare i piccoli sfollati dalla guerra a studiare. Come? Con una versione per cellulare di “Sesame Street”. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione MacArthur di Chicago con 100 milioni di dollari

bannerHead

La biblioteca interculturale di Roma dove i rifugiati imparano l’italiano

29 novembre 2017 Più di 20mila libri in 25 lingue. Verrà inaugurata il 2 e 3 dicembre la Biblioteca dell’Intercultura dell’associazione "Cittadini del mondo". Al servizio di prestito dei libri si affiancano i corsi di italiano per i rifugiati, le lezioni di musica e le attività per i bambini. Tutte attività portate avanti con il contributi di un gruppo di volontari

bannerHead

Visita in Myanmar. "Rohingya", parola proibita anche per Papa Francesco

27 novembre 2017 E' cominciata la visita apostolica di Papa Francesco, che rimarrà in Myanmar e Bangladesh fino al 2 dicembre. Il Pontefice vuole dare un segnale di unità non solo alla comunità cattolica ma a tutta la popolazione, in un momento delicato. Da fine agosto l'esodo dei profughi Rohingya verso il Bangladesh ha causato una tragedia umanitaria

bannerHead

La marcia indietro dei sindaci lombardi anti-immigrazione

20 novembre 2017 Revocate le ordinanze con cui scoraggiavano l'accoglienza. Motivo? Sono diminuiti gli sbarchi o per evitare la bocciatura del Tar. Le associazioni che avevano presentato ricorso: "Se non fosse in ballo la dignità delle istituzioni, le motivazioni farebbero sorridere e dimostrano la mancanza di elementi sostanziali"

bannerHead

Accoglienza di rifugiati in famiglia, il progetto "Vesta" arriva a Bruxelles

09 novembre 2017 Attivo da un anno a Bologna con 14 accoglienze attive (e 15 concluse), e partito da poco a Ferrara, il progetto della cooperativa Camelot è stato presentato al Parlamento europeo, scelto come “esempio europeo di buona prassi basata su integrazione, innovazione e sviluppo in ambito sociale”

bannerHead

Nei primi sei mesi 2017 aumentano le richieste d’asilo in Italia (+44 %)

08 novembre 2017 Tutti i dati del Rapporto protezione internazionale 2017. Il 43 per cento delle domande esaminate ha avuto esito positivo, il 51,7 per cento un diniego. Su 41 mila irregolari intercettati nel 2016, i rimpatri sono stati 5.800. A livello europeo, invece, numeri in calo

bannerHead

Saremo un popolo di meticci. Ma è un fenomeno già visto…

02 novembre 2017 Il Dossier statistico immigrazione del 2017 ha offerto grandi quadri di riferimento. In Italia assistiamo a un fenomeno recente che pone problemi, da risolvere con chi vive e lavora da noi. L’analisi di don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco

bannerHead

Idos: 300 mila italiani all’estero nel 2016, è record dal dopoguerra

26 ottobre 2017 Secondo il Dossier Idos-Confronti, nel 2016 gli espatri sono stati almeno due volte e mezzo di più rispetto ai 104 mila citati dall'Istat, vale a dire 285 mila se non 300 mila. “Si tratta soprattutto di giovani, che hanno voglia di confrontarsi con un mercato europeo che offre maggiori opportunità”

bannerHead

Un milione di nuovi cittadini dal 2002, più di quanti sono arrivati via mare

23 ottobre 2017 Gli sbarchi fanno notizia e rappresentano l'aspetto più drammatico del fenomeno migratorio. Ma la realtà italiana è più complessa, perché sono molto di più gli immigrati che diventano cittadini italiani. Nel 2015 e 2016 le nuove cittadinanze hanno superato di 24 mila e 20 mila il numero di coloro che arrivavano con i gommoni. I dati rielaborati da Ismu

bannerHead

Il piccolo Adan muore a Bolzano. Era in attesa di accoglienza

09 ottobre 2017 Ancora da accertare le cause della morte del 13enne disabile iracheno. La famiglia era arrivata in Italia dopo il diniego della Svezia e aveva dormito da giorni in alloggi di fortuna. SOS Bozen, Asgi e Antenne Migranti: "Una morte che forse si sarebbe potuta evitare"

bannerHead

3 ottobre. Le associazioni: “Il ricordo non basta, c'è ancora molto da fare”

03 ottobre 2017 Quattro anni fa la strage che provocò la morte di 368 migranti. Arci: “Un giorno di riflessione”. Sos Villaggi dei bambini: “Abbattere i muri”. S.Egidio: “Esistono alternative ai trafficanti. Sono i corridoi umanitari”. Cisl: “No a un mero esercizio di memoria”. Cgil: “L’Europa fortezza non rende giustizia ai valori su cui è stata fondata"

bannerHead

Lampedusa. In Tunisia sette tombe di vetro per ricucire le due sponde

03 ottobre 2017 Sette tombe di vetro galleggiano nel mare di Tunisia, sull'altra sponda del Mediterraneo. L'artista Sadika Keskes le ha chiamate 'Tombeaux de la Dignite'', un segno visibile tra le onde del Mare Nostrum, "per ricordare tutte quelle persone che nel Mediterraneo hanno perso la vita e rimarranno per sempre senza nome, senza ricordo"

787 Contenuti - Pagina 4 di 40