:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Salute

Cerca

Ricerca avanzata chiusa Ricerca avanzata in Aids

bannerHead

Aids: Etiopia, uomini chiamati a dare un maggiore contributo alla prevenzione

12 gennaio 2012 Mentre l’epidemia di Hiv continua a devastare l’Etiopia e il Paese intraprende un programma di prevenzione della trasmissione dell’Hiv da madre a figlio, c’è preoccupazione sul fatto che gli uomini sono poco coinvolti nelle attività di prevenzione

Toscana, 1.500 malati di Aids. Diminuisce la mortalità

30 novembre 2011 Dall’inizio dell’epidemia al 31 dicembre 2010, i casi registrati in Toscana ammontano a 4.023. Ancora alto il tasso di letalità, pari al 62,4% (2.471 decessi). Domani serata sul tema al Florence Queer Festival

Africa: le nuove linee guida contro l’Hiv fanno i conti con stigma e omofobia

29 giugno 2011 Le nuove linee guida rilasciate dall’Oms sulla programmazione contro l’Hiv sono state accolte positivamente dagli attivisti per gli omosessuali. Ma rimane uno stigma diffuso e scarsa conoscenza anche all’interno delle associazioni mediche

bannerHead

Kenya: anziani vulnerabili e colpiti dal virus Hiv/Aids

28 settembre 2010 Gli anziani, spesso esclusi dai programmi contro l’Hiv perché non ritenute persone sessualmente attive (e quindi non a rischio), stanno lentamente diventando più visibili nella lotta contro la pandemia

Africa, essere ricchi non protegge dall'Hiv

12 luglio 2010 Una ricerca della scuola di Igiene e medicina tropicale di Londra sfata l'idea sostenuta da Banca Mondiale e Unlaids che povertà e svantaggio sociale siano cause della diffusione dell'epidemia. Gli esempi di Botswana e Sudafrica

bannerHead

Tbc: in Etiopia 50 mila nuovi casi l’anno, si muore aspettando le cure

17 maggio 2010 Nella capitale Addis Abeba esistono solo 2 centri in grado di praticare i test diagnostici. Preoccupa in particolare la forma Mdr-Tb, quella resistente ai farmaci. “Urgente bisogno di aprire nuovi centri”

bannerHead

Aids e donne, scarsi risultati nelle schede di valutazione sull’impegno dei governi

10 dicembre 2009 Nuovo rapporto dell’Unaids: la scheda di valutazione ha rilevato che tre nazioni su quattro non forniscono rapporti sulle informazioni base relative ai servizi per l'Hiv per donne e ragazze

bannerHead

Sudan, sempre più sieropositivi in cura. E i farmaci non bastano

24 agosto 2009 Allarme lanciato dagli operatori di Yambio, capitale dello Stato meridionale di Equatoria Occidentale: non si riesce più a stare al passo con la domanda. ''I casi aumentano perché si fanno più test, ma anche perché gli uomini non si proteggono''

bannerHead

Un'infermiera sieropositiva in Zimbabwe: la storia di Olive Mutabeni

09 giugno 2009 Dopo 23 anni nella sanità pubblica, ha lasciato il lavoro e trasformato la sua casa nel centro delle operazioni della Life empowerment support organisation. Il programma non riceve finanziamente e è gestito da volontari

bannerHead

Kenya, il ''silenzio'' delle madri sieropositive condanna i figli

22 maggio 2009 L’Oms raccomanda di nutrire i propri figli solo con l’allattamento al seno nei primi sei mesi per aumentare le probabilità di sopravvivenza. Ma la paura dei familiari, spinge le donne a nascondere la malattia

bannerHead

Aids, serve un servizio migliore per le famiglie

30 marzo 2009 Dopo due anni di ricerca sulle politiche, il rapporto dell'organizzazione indipendente Jlica auspica nuovi indirizzi per la lotta al virus: affrontare l’impatto simultaneo di Hiv, povertà e sicurezza alimentare. Più attenzione ai bambini

bannerHead

Aids, ci sono i farmaci ma non il cibo: i pazienti abbandonano il trattamento

09 settembre 2008 In Mozambico molti sieropositivi sotto trattamento Arv smettono di prendere i farmaci perché non possono permettersi pasti sani e regolari come richiederebbe la terapia. Msf ha avviato un programma di sostegno alimentare

bannerHead

Sieropositivi in fuga dai conflitti e catastrofi naturali, ''un disastro''

30 giugno 2008 La denuncia del rapporto 2008 dell'International federation of red cross and red crescent societies che per la prima volta si concentra sull'Aids. Couteau: ''La nostra risposta sta fallendo''. Allo studio un piano d'intervento

bannerHead

Epatite C, Italia al primo posto in Ue per diffusione del virus

19 maggio 2008 Il virus causa un numero di decessi maggiori rispetto a quello dell’Aids. !4 mila le vittime nel 2003 nel nostro Paese. In Toscana è affetto da epatite l'8% della popolazione: prende il via una campagna informativa

bannerHead

Kenya, gli sfollati sieropositivi senza farmaci e assistenza

05 febbraio 2008 Difficile continuare le cure e trovare un modo per sopravvivere: la testimonianza di una donna sieropositiva con quattro bambini accolta nel campo di Jumhuri Park, a Nairobi. Che il governo vuole ora chiudere

bannerHead

Dall'agricoltura una speranza per le famiglie colpite dall'Hiv

20 aprile 2007 Un programma di assistenza ha consentito la nascita di decine di fattorie biologiche gestite da madri sole e ragazzi sieropositivi. Un modo per combinare l’educazione sull’Aids con il supporto nutrizionale. E fare reddito

bannerHead

In Uganda dilaga l'Hiv tra i rifugiati che vivono nei campi governativi

08 gennaio 2007 I test effettuati in diversi accampamenti nel nord del paese, sconvolto dalla guerra, rilevano un tasso di infezione superiore al 30%. ''La promiscuità è il risultato dell’affollamento e della povertà''

bannerHead

Kenya, droghe e alcool mettono a rischio i progressi contro l'Aids

20 dicembre 2006 Nell'ultimo anno il Paese ha registrato una diminuzione dell'incidenza di Hiv. Ma abuso di sostanze stupefacenti e alcool aumentano comportamenti a rischio e possibilità di contagio. Governo e ong cercano nuovi strumenti di intervento

bannerHead

Nel Sudafrica dove il virus è un tabù, i bambini raccontano l'Aids

01 dicembre 2006 Dieci bambini tra i 9 e i 13 anni si confrontano con gli adulti sul problema dell'Aids, ai microfoni della radio. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l'Università di Città del Capo, una Ong e una scuola elementare locale

bannerHead

Il Sud Africa sfida la tubercolosi resistente ai farmaci

27 novembre 2006 La malattia mortale minaccia di diffondersi in tutto il Paese: gli esperti credono che sia correlata all'alto tasso di Hiv/Aids, che colpisce 1 abitante su 9. Le autorità si appellano all'Oms e si impegnano ad aumentare vigilanza e prevenzione

109 Contenuti - Pagina 4 di 6