Salute

Covid-19. Sileri: “Concentrati sulla scuola. Confinare i focolai”

Il viceministro alla Sanità è intervenuto oggi a Bologna sul tema delle scuole e dei nuovi focolai. In merito al vaccino, Sileri ha aggiunto: “Se ne parla nella prima metà o nella seconda metà del 2021. Non è importante chi arriva primo, è importante chi arriva bene”
Foto: Agenzia Dire Scuola, distanziamento tra i banchi, coronavirus
BOLOGNA - "La normalità è confinare i focolai, far sì che i focolai, che saranno sempre più numerosi, siano confinati. Non c'è nulla di drammatico, finché i numeri sono questi". Lo ha detto il viceministro alla Sanità, Pierpaolo Sileri, rispondendo oggi a Bologna ad una domanda sui primi casi di Covid nelle scuole. Ora, ha sottolineato Sileri, "siamo concentrati sulla scuola, ma dovunque ci sia attività c'è un rischio. Il nostro compito è minimizzare il rischio”.
 
Sul vaccino, il viceministro ha affermato: "Possiamo dire che c'è una corsa al vaccino, che i dati sono incoraggianti ma non me la sento di dare una data. Io rimango con la stessa che ho dato a marzo, se ne parla secondo me nella prima metà o nella seconda metà del 2021". Così il viceministro alla Sanità Pierpaolo Sileri, sul vaccino al Covid-19. "Auspicabilmente magari per fine anno ci sarà la 'molecola', ma poi servono altri tempi. Non è importante chi arriva primo, ma è importante chi arriva bene”.
 
(DIRE)
© Copyright Redattore Sociale