Non profit

Misericordie d'Italia: Bellini nomina il Consiglio di presidenza

Ugo Bellini, presidente facente funzioni della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, ha nominato i componenti del suo Consiglio di presidenza che rimarrà in carica fino alle prossime elezioni fissate per sabato 19 giugno a Firenze. Sei sono i componenti ai quali vanno aggiunti il presidente Bellini ed il correttore nazionale Monsignor Franco Agostinelli: Paolo Nencioni (Misericordia di Antella – Firenze), che ricoprirà la carica di tesoriere; Lisa Romanelli (Misericordia di Vallo della Lucania-Salerno); Liguori Vincenzo (Misericordia di Trebisacce–Cosenza); Elio Di Leo (Misericordia di Arese-Milano); Andrea Ceccherini (Misericordia di Firenze); Cristiano Biancalani (Misericordia Campi Bisenzio–Firenze). La composizione del nuovo Consiglio di presidenza è stata approvata all’unanimità dal Consiglio Nazionale. Quelli nominati, saranno consiglieri ‘a tempo’ che rimetteranno il loro mandato il giorno in cui saranno indette le nuove elezioni. 
“Ancora non ho attribuito le deleghe - spiega Bellini - ma già da adesso annuncio che ce ne saranno di nuove con l’obiettivo di proiettare il movimento verso l’esterno”. Fra le nuove deleghe che saranno attribuite quella alla comunicazione, rapporti con le istituzioni, rapporti con le società partecipate, rapporti con il mondo delle associazioni di categoria, con lo scopo di stabilire con questi soggetti un legame più forte.