Salute

Vaccino, Anpas: disponibili per accelerare la campagna con operatori, mezzi e sedi

Anpas volontari
Oltre 900 pubbliche assistenze in oltre mille presìdi: volontari e volontarie Anpas pronti. In seguito alla dichiarazione del coordinatore del Comitato tecnico-scientifico, Agostino Miozzo, di avvalersi della Protezione civile “i suoi volontari e con le sue migliaia di organizzazioni presenti in modo capillare sul territorio” per affrontare la campagna vaccinale, Anpas, impegnata da oltre un anno per superare la pandemia, propone e ribadisce la completa disponibilità.

"Siamo in prima linea da un anno, dell’inizio dell’emergenza, da quando i nostri volontari sono stati attivati negli aeroporti e nei porti italiani per le procedure di controllo della temperatura corporea dei viaggiatori in ingresso in Italia - ha commentato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas -. Poi abbiamo continuato con l’allestimento delle tende presso gli ospedali, poi con i servizi sanitari e con i servizi di spesa a domicilio, distribuzione di farmaci e beni di prima necessità. Ora siamo disponibili a dare il nostro contributo anche per la campagna vaccinale mettendo a disposizione tutte le nostre forze e strutture". "Dalla logstica alla disponibilità delle sedi, dalle sale operative all'allestimento di tende, dal servizio di trasporto e accompagnamento: dal supporto psicologico alla protezione civile, dall’emergenza sanitaria al supporto sociale, i nostri mille presìdi di pubblica assistenza in tutta Italia, i nostri centomila volontari e volontarie Anpas sono a disposizione anche per la campagna vaccinale a continuare a operare in sinergia con Ministero Salute, Dipartimento della Protezione Civile e enti locali" conclude Pregliasco.