Famiglia

DIRITTI DELL'INFANZIA E CONDIZIONE DI GENERE Minorigiustizia n. 3/2020

Autore: di Autori vari
Anno: 2020
Editore: Franco Angeli
Pagine: 208
Minorigiustizia 3-2020
Questo volume indaga la dimensione concreta del principio secondo cui tutti i diritti riconosciuti all'infanzia e all'adolescenza concernono indifferentemente le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi. R(esistono), infatti, discriminazioni di genere, molte delle quali si intrecciano con esito perverso e moltiplicatore con altri fattori di vulnerabilità (etnia, nazionalità, condizione economica, disabilità.) Pensiamo, per esempio, all'accesso all'istruzione e alla salute, anche riproduttiva, e a forme di violenza di genere come i matrimoni forzati, le mutilazioni genitali femminili o il fenomeno della tratta.
Un secondo filone tematico del fascicolo concerne la maternità; vengono approfonditi, con un ottica interdisciplinare, alcuni "luoghi" fisici e simbolici in cui il suo esercizio può risultare difficile e devono dunque essere pensate e implementate specifiche azioni di sostegno ed empowerment delle madri: la violenza di genere intrafamiliare, la rottura della relazione di coppia, la detenzione. Al fine di fornire un panorama articolato, che rifletta la complessità del tema, trova voce una riflessione sulle possibilità di indebiti approfittamenti e le ambiguità e manipolazioni da parte di donne-madri, su pattern istituzionali standardizzati che, sulla base di una male intesa ottica di genere rischiano di risolversi in un pregiudizio per le e i figli minorenni.
Last but not least, il fascicolo esplora l'identità sessuale e le sue componenti relative all'identità, ai ruoli di genere e all'orientamento sessuale come elementi fondamentali anche per la persona di età minore. Specifica attenzione viene dedicata alla varianza e alla disforia di genere in età evolutiva e ai servizi di supporto offerti agli adolescenti omo/bisessuali e alle loro famiglie.

Cerca nella sezione libri