Giustizia

LIBERAIDEE. Rapporto Sardegna La ricerca sulla percezione e la presenza di mafie e corruzione

Autore: a cura di Franceso Rispoli
Anno: 2018
Editore: Edizioni Gruppo Abele
Pagine: 48
Il "Rapporto Liberaidee la ricerca sulla percezione e la presenza delle mafie" è un progetto promosso dall’Associazione Libera. Il progetto propone una ricerca sulla percezione e la presenza di mafie e corruzione, realizzata a livello quantitativo con oltre 10.000 questionari in tutta Italia, e qualitativa, con oltre 100 interviste alle associazioni di categoria. "Liberaidee dà una panoramica aggiornata rispetto alla presenza e alla percezione delle mafie e della corruzione nel nostro Paese e a livello internazionale", spiegano i promotori. "Il Rapporto mette insieme l’analisi quantitativa e l’analisi qualitativa e fornisce molti dati dai quali poter partire per ragionare su nuovi metodi capaci di generare cultura".
Un’indagine che nasce, come ha specificato Don Luigi Ciotti alla presentazione del rapporto, dal constatare che “in molte realtà la lettura dei problemi legati alle mafie si è fermata alle stragi di Capaci e di via d’Amelio, mentre nei 26 anni susseguenti alle stesse, lo scenario del Paese è profondamente cambiato e la corruzione è aumentata”. Una stasi, in parte, derivante dal rischio costante di limitarsi a “sentirsi dalla parte giusta”, dimentichi che “la parte giusta non è un luogo dove stare ma un orizzonte da raggiungere” che implica una “ricerca e un impegno” continuo.  La legalità è una “bandiera che tutti sventolano” in tanti “ne parliamo” ma rimane viva e vitale solo se accompagnata dal progresso della civiltà, che si riflette “nei servizi, nel mondo del lavoro, nella libertà d’informazione e nella responsabilità dei cittadini che la vivono a fasi alterne”.

Cerca nella sezione libri

in calendario