16 dicembre 2016 ore: 11:42
Disabilità

Condominio senza barriere, formazione per gli amministratori

Le norme esistono, ma sono poco note e molto disattese: la cultura dell'accessibilità in condominio deve essere diffusa, anche con l'aiuto degli amministratori. A questo scopo, Fiaba e Anaip hanno siglato un protocollo d'intesa
Barriere architettoniche, carrozzina su scale

ROMA – Diffondere la cultura dell'accessibilità in condominio, favorendo l'applicazione delle norme per l'abbattimento delle barriere e le “Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica di universal design”: è l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato in questi giorni da Fiaba (Federazione italiana abbattimento barriere architettoniche) e Anaip (associazione nazionale Amministratori immobiliari professionisti). Un'intesa che prende spunto dalla consapevolezza che anche gli amministratori di condominio possano e debbano contribuire in modo fondamentale alla diffusione della cultura dell'accessibilità e dei diritti. Strumento fondamentale per la realizzazione di questo obiettivo è la PdR/Uni 24:2016, “Abbattimento barriere architettoniche – Linee guida per la progettazione del costruito in ottica di universal design”. Per promuoverne l'attuazione , verranno promossi momenti di confronto utili ad evidenziare necessità e criticità, giornate formative condivise rivolte ai condomini ed anche un tavolo nazionale che periodicamente presenti i dati relativi alle principali problematiche e controversie affrontate.  

© Copyright Redattore Sociale