28 dicembre 2016 ore: 12:50
Disabilità

Autismo, gli aeroporti di Roma e Milano aderiscono al progetto Enac

Da oggi i principali aeroporti nazionali, Roma e Milano, aderiscono al progetto 'Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto', ideato dall'Enac (Ente nazionale per l'aviazione civile) con la collaborazione di Assaeroporti, delle societa' di gestione...
Gruppo di persone in aeroporto, una in carrozzina

Da oggi i principali aeroporti nazionali, Roma e Milano, aderiscono al progetto 'Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto', ideato dall'Enac (Ente nazionale per l'aviazione civile) con la collaborazione di Assaeroporti, delle societa' di gestione e con il coinvolgimento delle associazioni di settore. Lo rende noto un comunicato dell'Enac.

"L'obiettivo principale dell'iniziativa- spiega l'ente promotore- e' quello di fornire alcune semplici raccomandazioni rivolte agli accompagnatori per aiutare bambini e adulti autistici a vivere con maggiore facilita' l'esperienza di viaggio, permettendo loro, attraverso un percorso individuato dall'Enac, in coordinamento con le societa' di gestione, di poter visitare anticipatamente la realta' aeroportuale".

Il progetto, partito come 'progetto pilota' sull'aeroporto di Bari nel novembre 2015 e che vede gia' l'adesione di altri aeroporti tra cui Bergamo, Olbia, Genova, Napoli e, a breve, Venezia, oltre a Roma e Milano e' articolato in:

Brochure informativa 'Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto' -  È dedicata a chi dovra' organizzare il viaggio e accompagnare la persona autistica. La brochure e' disponibile sui siti di Aeroporti di Roma e Sea.

Visita dell'aeroporto nei giorni prima del viaggio - Contattando la societa' di gestione interessata, sara' possibile, qualche giorno prima del viaggio, programmare per gli accompagnatori e per le persone autistiche una visita in aeroporto con il supporto di personale dedicato, al fine di acquisire confidenza con l'ambiente e sperimentare le vari fasi della permanenza nello scalo.

Storia sociale - Il progetto si completera' in una seconda fase con la realizzazione di una sezione dedicata sui siti web delle societa' di gestione, con una descrizione rivolta ai soggetti autistici individuata nella cosiddetta 'Storia sociale', che racconta attraverso testi, immagini e contributi sonori, in modo facile e diretto, tutti i vari momenti che si succedono in un aeroporto.

"Con i due principali sistemi aeroportuali italiani e con la professionalita' e la sensibilita' del personale operativo che Aeroporti di Roma e Sea, societa' sempre attente alle tematiche sociali, dedicheranno all'iniziativa, il progetto voluto dall'Enac acquista ulteriore forza- afferma Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac- per rendere familiare e amichevole l'incontro tra le persone affette da spettro autistico e il mondo aeroportuale nella sua complessita'. Ringrazio quindi tutti coloro che con il loro impegno stanno portando avanti questo importante progetto personalizzandolo sulle realta' specifiche, dalle strutture interne dell'Ente, ad Assaeroporti, alle singole societa' che lo hanno accolto e soprattutto alle associazioni di settore".

Ivan Bassato, direttore Airport management di Aeroporti di Roma, aggiunge: "Abbiamo aderito con convinzione all'iniziativa promossa da Enac, con lo scopo di migliorare la qualita' del tempo trascorso in aeroporto da parte dei viaggiatori affetti da disturbi dello spettro autistico. Come Adr siamo fortemente impegnati per rendere il Leonardo da Vinci sempre piu' funzionale e accogliente per tutti i nostri passeggeri, e questa importante iniziativa va senz'altro in questa direzione".

Soddisfatto di aderire al progetto 'Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto' e' anche Giulio De Metrio, chief Operating officer di Sea, essendo "un'iniziativa perfettamente coerente con l'attenzione che Sea negli ultimi anni ha rivolto e rivolge ai servizi per i passeggeri. Questo progetto completa i servizi di accompagnamento dei passeggeri a ridotta mobilita' e diversamente abili gia' presenti negli scali milanesi. L'assistenza e l'attenzione ai soggetti autistici e' un ulteriore impegno che Sea ha deciso di portare avanti coinvolgendo e formando il proprio personale operativo- conclude- per garantire la migliore esperienza di viaggio all'interno dei nostri aeroporti". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale