2 agosto 2017 ore: 12:31
Disabilità

Festival Robotica, Mosca: tanti eventi, ottimo il livello

Tanti eventi, articolati o indipendenti, tutti 'legati' da un ottimo livello scientifico internazionale. È la prima edizione del Festival Internazionale della Robotica, in programma dal 7 al 13 settembre a Pisa, iniziativa che si rivolge a...

Roma - Tanti eventi, articolati o indipendenti, tutti 'legati' da un ottimo livello scientifico internazionale. È la prima edizione del Festival Internazionale della Robotica, in programma dal 7 al 13 settembre a Pisa, iniziativa che si rivolge a tutti e che "mira alla diffusione della conoscenza di questa disciplina in tutti i suoi ambiti e applicazioni". Il Festival, sottolineano nella descrizione gli organizzatori, "avra' il suo cuore agli Arsenali Repubblicani ma l'intera citta' di Pisa sara' coinvolta". La robotica e' ormai entrata in tutti i settori della vita quotidiana: il Festival sara' l'occasione per conoscere, approfondire e imparare tutto dai robot industriali e di servizio ai robot chirurgici, dalla domotica ai laboratori per bambini e ragazzi passando per convegni sulla roboetica e sull'arte.

"Sono 3 anni che lavoriamo sul tema della robotica- ha detto all'agenzia Dire Franco Mosca, presidente della Fondazione Arpa, ente promotore, principale finanziatore e direttore dello stesso Festival- Lo scorso anno, era fine aprile, in occasione di un primo convegno sulla robotica pisana, pensammo che era tempo di fare un festival". Si e' quindi puntato "sulla qualita' scientifica del festival- ha detto ancora Mosca- Era una priorita', pensiamo di essere riusciti a presentare eventi, serie, articolati o indipendenti, di ottimo livello scientifico internazionale. Si parlera' di robotica in tutte le sue coniugazioni". Tanti veramente gli argomenti, i settori che saranno approfonditi: "La robotica sanitaria, la riabilitazione con la robotica, il turismo dell'handicap, ovvero un progetto sperimentale della regione Toscana, il turismo sicuro per persone che hanno dei problemi, quindi la robotica nell'handicap, come ad esempio quando parliamo delle carrozzine".

E ancora: "La tecnologia nel mondo dello sport, per normodotati e paralimpici- ha proseguito Mosca- E poi l'industria: ci saranno delle relazioni importanti, ci sara' un workshop dove saranno presentati in anteprima mondiale nuove piattaforme sulla chirurgia per l'anno 2018. Abbiamo organizzato una giornata per presentare a investitori finanziari e industriali le nostre realta', che sono il laboratorio dell'Universita' di Pisa, il laboratorio della Scuola Sant'Anna. C'e' una concentrazione di studi robotici molto sviluppata nell'area pisana, che forse non ha pari al mondo. Nelle nostre realta' produttive presenteranno a degli investitori le loro scoperte".

Durante il Festival sono stati programmati anche workshop "su arte e robotica, parliamo ad esempio di allestimento nei teatri. Abbiamo trovato anche una sinergia, a proposito dei carri, con il Carnevale di Viareggio". Ma non solo: "Abbiamo cercato di coinvolgere realta', ed avere contributi con ospiti internazionali".

Altra curiosita': "Sono previsti due eventi musicali importanti, il 9 e 12 settembre. Contiamo di portare sul palcoscenico robot che aiutino i direttori d'orchestra. Il concetto e' che i robot non devono spaventare, i robot sono servitori dell'uomo. Paura che rubino il lavoro agli esseri umani? Noi siamo in controtendenza. Con la prima rivoluzione industriale, con i primi automatismi, molti si preoccuparono che le macchine potessero rubare il lavoro all'uomo, ma si cerca di evitare che le persone muoiano in galleria facendo lavori usuranti, dobbiamo vederlo cosi'. La parola robot e' di origine slava e vuol dire 'servizio'" ha concluso Mosca. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale