21 settembre 2017 ore: 10:11
Disabilità

Sindrome di Down, verso la Giornata nazionale: diritti, autonomia, inclusione

Coordown lancia l'iniziativa e la raccolta fondi: l'8 ottobre, in oltre 200 piazze italiane, si potranno sostenere i progetti di autonomia delle associazioni aderenti al coordinamento, ricevendo in cambio un messaggio di cioccolato

ROMA – Autonoma, inclusione, diritti: sono queste le parole d'ordine della Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, promossa dal Coordown e in programma per il prossimo 8 ottobre. In oltre 200 piazze italiane, si potrà offrire un contributo per sostenere i progetti di autonomia delle associazioni aderenti al coordinamento, ricevendo in cambio un messaggio di cioccolato. “Le persone con sindrome di Down non hanno bisogni speciali – ricorda Coordown - Hanno bisogni umani, gli stessi di chiunque altro: studiare, lavorare, avere delle opportunità, far sentire la propria voce ed essere ascoltati. Possono aver bisogno di un sostegno, qualche volta di assistenza vera e propria, ma questo non rende speciali le loro esigenze”: a questi temi è dunque dedicata la ricorrenza di quest'anno.

La Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down si celebra ogni seconda domenica di ottobre, da quattordici anni, in tutta Italia con l’obiettivo di promuovere una cultura della diversità, abbattere i pregiudizi, difendere i diritti delle persone con sindrome di Down e favorirne l’autonomia e la piena inclusione nel contesto sociale nel quale vivono. “Con la campagna di quest’anno – spiega Coordown - ognuno può sostenere una migliore qualità della vita delle persone con sdD e contribuire a un futuro che riservi loro le possibilità di chiunque altro, a scuola, nel lavoro e nello sport” I fondi raccolti durante la Giornata saranno utilizzati per finanziare i progetti di autonomia organizzati sul territorio e dedicati a giovani e adulti con sindrome di Down.

L’hashtag ufficiale della Giornata Nazionale è #GNPD2017, tutte le informazioni sul sito di Coordown

© Copyright Redattore Sociale