16 ottobre 2017 ore: 15:50
Salute

Salute mentale, il "Mat pride" antipregiudizi: si riparte da una marcia

Si parte col botto sabato, quando dalle 15.30 si fara' largo il "Mat Pride", una marcia "contro ogni pregiudizio" che colorera' e animera' le vie della citta'. Si approdera' di seguito allo spazio giovani Tenda, dove terranno banco le note e i ritmi...

MODENA - Si parte col botto sabato, quando dalle 15.30 si fara' largo il "Mat Pride", una marcia "contro ogni pregiudizio" che colorera' e animera' le vie della citta'. Si approdera' di seguito allo spazio giovani Tenda, dove terranno banco le note e i ritmi dei Rulli Frulli. Subito dopo, alle 17.30 al forum Monzani, largo invece al film "Tommy e gli altri", con Gianluca Nicoletti e Luigi Mazzone, che racconta l'autismo attraverso le immagini. Ma la "festa" della Settimana proseguira' fino al 28 ottobre, tra tanti convegni sentiti, iniziative e nuove idee (gia' dettagliati online). Con 88 eventi in 16 Comuni dell'intera provincia di Modena, ritorna dal 21 ottobre "Mat", la Settimana della salute mentale giunta alla sua settima edizione dopo aver fatto parlare di se', in questi anni, l'Emilia-Romagna e l'Italia. Sono attesi questa volta oltre 70 relatori, otto mostre permanenti, la presenza di tutti gli enti istituzionali e piu' di 100 partner dell'associazionismo, del privato sociale ed imprenditoriale.

Promossa dall'Azienda Usl di Modena e in particolare dal suo direttore del dipartimento Salute mentale, Fabrizio Starace, la manifestazione si pone come punto di riferimento in Italia "per chi vuole dare corpo a un'idea di salute mentale che coniughi cura e rispetto dei diritti, per studiare e pensare assieme, generare nuovo sapere, e immaginare nuovi percorsi", rimarcano tutti gli addetti ai lavori oggi in conferenza stampa nella sede dell'azienda sanitaria di via San Giovanni del Cantone.

Tra le attivita' di promozione dell'inclusione sociale, il progetto Social point nel 2016 ha coinvolto 203 utenti (70 nuovi) e piu' di un centinaio di associazioni culturali. Gli inserimenti lavorativi attivi sono stati 463. L'assessore comunale Giuliana Urbelli, in tutto questo, ricorda che la giunta ha approvato proprio lo scorso luglio il "Programma per il coordinamento delle funzioni sociali e sanitarie nel campo della salute mentale'. In questa direzione va il sostegno convinto dell'amministrazione nel condividere e 'replicare' con la sanita' e il volontariato interventi innovativi di comunita' e di sviluppo delle autonomie come il Social Point, Casa Paola o La Fonte; anche quest'anno- aggiunge Urbelli- Ma't diventa occasione per fare il punto sui risultati raggiunti". Il direttore generale dell'Ausl, Massimo Annicchiarico, da parte sua rilancia cosi' "la ferma volonta' di superare gli stereotipi impone di ripensare all'intero ecosistema uomo-contesto-societa'-salute: e la salute mentale e' la migliore espressione di questa inscindibile relazione, paradigma di un nuovo e diverso modo di concepire l'ormai superato manicheismo sano-malato". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Cerca nella sezione libri

in calendario