18 novembre 2015 ore: 12:40
Disabilità

Salute mentale, la danza che cura e aiuta a comunicare

Si chiama “Danziamo in Libertà" ed è il progetto di Uisp Solidarietà Firenze contro il disagio mentale. Gli utenti del Centro di salute mentale impareranno a ballare

FIRENZE - Si chiama “Danziamo in Libertà" ed è il progetto di Uisp Solidarietà Firenze contro il disagio mentale. A partire dal 20 novembre e per tutto il mese di dicembre sono previsti alcuni appuntamenti per gli utenti della Salute mentale adulti del Q4 (Centro diurno Busillis). L'iniziativa è organizzata in collaborazione con Centro diurno Busillis, Associazione Vivere in libertà e Azienda Sanitaria Firenze. Il progetto, finanziato da Cesvot attraverso il bando 'Sviluppo e promozione territoriale del volontariato', si propone di sviluppare abilità motorie, autonomia e socializzazione negli utenti del centro per il mantenimento di una buona condizione psico-fisica e sociale.

Danzare è un'attività che coinvolge tutti i sensi, stimola la ricerca di un ritmo interiore, favorisce il gioco ed il divertimento libero con la musica ed il proprio corpo creando nuovi terreni di comunicazione con gli altri.  La danza  è quindi un mezzo di socializzazione ed integrazione. Permette infatti di creare un ambiente educativo e creativo nuovo dove l'espressione corporea al fine di poter comunicare con i propri sentimenti e le proprie emozioni.

© Copyright Redattore Sociale

Cerca nella sezione libri

in calendario