13 giugno 2017 ore: 13:49
Famiglia

Erasmus, una app per celebrare i 30 anni

L'Unione Europea celebra oggi i 30 anni di "Erasmus", il suo programma di scambi all'estero che ha coinvolto finora 9 milioni di persone. Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, e Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo...
Giovani in Erasmus

L'Unione Europea celebra oggi i 30 anni di "Erasmus", il suo programma di scambi all'estero che ha coinvolto finora 9 milioni di persone. Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, e Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, presiedono le celebrazioni organizzate per il 30° anniversario del programma Erasmus presso il Parlamento europeo di Strasburgo. Per sottolineare l'occasione, la Commissione vara inoltre la nuova applicazione mobile per il programma Erasmus+. L'app, concepita per gli studenti e per coloro che partecipano a corsi professionali e a scambi di giovani, facilitera' la loro esperienza nell'ambito di Erasmus+. Juncker ha dichiarato: "Ogni singolo euro che investiamo in Erasmus+ e' un investimento nel futuro: il futuro dei giovani e il futuro del nostro ideale europeo. Non riesco ad immaginare nulla che meriti i nostri investimenti piu' di questi leader di domani. Mentre celebriamo la novemilionesima persona che ha preso parte al programma dobbiamo fare in modo di essere nove volte piu' ambiziosi per l'avvenire di Erasmus+".

Tibor Navraciscs, commissario responsabile per l'Istruzione, la cultura, la gioventu' e lo sport, ha dichiarato: "Esattamente come ogni scambio Erasmus+ offre un'esperienza di vita che arricchisce dal punto di vista professionale e personale, cosi' questi 30 anni hanno donato all'Europa una generazione dotata di mentalita' aperta e spirito imprenditoriale, 9 milioni di persone che oggi stanno plasmando il futuro della nostra societa'. Portando Erasmus+ sulla punta delle dita, la nuova app avvicinera' l'Europa ai giovani di tutto il mondo".

Per un programma destinato a sostenere oltre 4 milioni di persone nelle loro attivita' di studio, formazione e volontariato all'estero tra il 2014 e il 2020, l'applicazione mobile di Erasmus+ e' un miglioramento importante che costituira' una guida per studenti, partecipanti a corsi di formazione e giovani durante tutta la loro esperienza Erasmus+, contribuendo cosi' a rendere il programma maggiormente inclusivo ed accessibile a tutti. La Commissione si impegna fermamente a costruire il futuro di Erasmus+ oltre il 2020 insieme alla generazione Erasmus per rafforzare il programma e garantire che raggiunga una cerchia di giovani ancora piu' vasta. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale