3 ottobre 2019 ore: 10:23
Immigrazione

3 ottobre, corteo a Lampedusa per ricordare le vittime del naufragio

In marcia anche studenti provenienti da diversi paesi europei. La manifestazione rientra nel programma delle iniziative organizzate per ricordare le vittime del naufragio che causò la morte di 368 migranti
3 ottobre 2013 - fiori in mare

ROMA - Cittadini, rappresentanti di associazioni, forze dell'ordine, istituzioni, ma soprattutto circa 500 studenti provenienti da scuole ed istituti italiani ed europei e che indossano la maglietta '#iosonopescatore' hanno dato vita al corteo che, partendo da piazza Castello, arriverà alla Porta d'Europa a Lampedusa.

La manifestazione rientra nel programma delle iniziative organizzate per ricordare le vittime del naufragio del 3 ottobre 2013, che causò la morte di 368 migranti.

Le magliette (ne sono state distribuite 2.000 realizzate grazie al progetto 'Snapshots from the Borders', del quale il comune di Lampedusa e Linosa è capofila) vogliono ricordare che "la legge del mare" è l'unica legge alla quale bisogna far riferimento quando c'è una vita in mare da salvare.

"Chiediamo alle istituzioni europee di votare la legge per fare diventare il 3 ottobre 'Giornata europea della memoria'", ha affermato i sindaco di Lampedusa, Totò Martello. Sul palco di piazza Castello, oltre ai rappresentanti del 'Comitato 3 Ottobre', anche il sottosegretario al ministero dell'Istruzione, Giuseppe De Cristofaro. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale