15 febbraio 2020 ore: 13:22
Famiglia

#Dònàti, sui social una campagna per promuovere affido e adozione

Sui canali del Forum delle associazioni familiari tante testimonianze sul tema, dai volti noti a quelli di famiglie e associazioni. “Solo testimoniando e facendo opinione su un tema tanto delicato e attuale come questo sarà possibile cambiare la storia di migliaia di bambini”
Adozioni, affidi: mano di adulto e bambino
ROMA – “Ridare slancio all’accoglienza dei bambini e minori fuori famiglia nel nostro Paese”, è questo l’obiettivo della campagna #Dònàti che questa mattina, 15 febbraio, ha visto comparire sui canali social del Forum delle associazioni familiari dei brevi videomessaggi di figure istituzionali e del mondo dello spettacolo, nonché famiglie e volontari raccontare la loro esperienza per “sensibilizzare in modo capillare e diffuso l’opinione pubblica, attraverso l’hashtag omonimo, sulla bellezza possibile della scelta dell’affido e dell’adozione nel nostro Paese”, spiega una nota del Forum delle associazioni familiari.
 
L’iniziativa fa parte del progetto nazionale Dònàti, spiega il Forum, lanciato nel 2018. “L’invito a tutte le persone, di ogni età, che hanno a cuore il destino dei minori senza famiglia è a mettere ‘mi piace’, commentare, condividere, retwittare, rispondere, argomentare, partecipando attivamente all’iniziativa con la loro creatività social - spiega la nota del Forum -. Solo parlando, riflettendo, testimoniando e facendo opinione su un tema tanto delicato e attuale come questo sarà possibile davvero cambiare la storia di migliaia di bambini che oggi, in Italia, non possono crescere con l’affetto di una mamma e di un papà”.
 
In Italia, nel 2016 i minori fuori dalla famiglia d’origine erano 26.615, spiega il Forum delle associazioni familiari, di cui 14.012 accolti in famiglia e 12.603 presso strutture d’accoglienza. “Le stime Unicef più recenti, d’altra parte, indicano in 140 milioni i bambini abbandonati nel mondo - aggiunge la nota -. Tra questi, moltissimi sono orfani, soli in Paesi in guerra, abbandonati dai genitori in istituto o, ancora, bambini di strada senza alcun genitore. In questo contesto, in Italia esistono oltre 3 milioni di coppie sterili e circa 5 milioni di coppie sposate senza figli. Non solo: un anticipo del resoconto annuale della Commissione per le Adozioni Internazionali (Cai) ci mostra un ulteriore calo nel numero di adozioni realizzate (-14 per cento dal 2018); negli ultimi dieci anni, nel nostro Paese, si è passati da circa 4.300 adozioni a nemmeno mille. Tanti, troppi bambini che mancano all’appello dell’Istat, la quale proprio qualche giorno fa ha tracciato, per l’ennesima volta, un quadro preoccupante e drammatico dei livelli di natalità in Italia”.
© Copyright Redattore Sociale