21 marzo 2020 ore: 10:00
Non profit

Cambiare il mondo con le buone azioni. Cbm Italia Onlus lancia l’app “Lascia 1 Segno”

Trentasei missioni da compiere da marzo a ottobre 2020 per “rendere migliore il mondo in cui viviamo”. È la sfida lanciata dall’organizzazione umanitaria che in questi giorni ha presentato una app dedicata a bambini e ragazzi per creare “piccole e grandi occasioni di cambiamento”
lascia1segno
ROMA - Cambiare il mondo con le buone azioni. È questa la sfida lanciata da Cbm Italia Onlus, organizzazione umanitaria impegnata nella prevenzione e cura della cecità e disabilità evitabile e nell’inclusione delle persone con disabilità nei paesi in via di sviluppo, che in questi giorni di stop forzato per l’emergenza sanitaria dovuta al Covid19 ha presentato una app mobile dedicata a bambini e ragazzi per invitare i piccoli utenti a compiere delle vere e proprie “missioni” per “rendere migliore il mondo in cui viviamo”. 
 
L’app si chiama “Lascia1Segno” ed è disponibile gratuitamente sugli store Apple e Google da marzo 2020 ed è stata realizzata da Cmb Italia Onlus con il contributo dell’Agenzia italia per la cooperazione allo sviluppo, a supporto del progetto di Educazione alla Cittadinanza Globale “Prendiamoci per mano: scuola in azione, società inclusiva in crescita”, con l’obiettivo di rafforzare lo sviluppo equo, solidale ed inclusivo della società. “L’obiettivo è di portare a termine 36 missioni (una per ogni settimana da marzo a ottobre 2020) - spiega l’organizzazione -. 36 buone azioni che si accumulano in un contatore e diventano piccole e grandi occasioni di cambiamento, dove l’inclusione, la solidarietà e ogni forma di diversità diventano patrimonio di tutti. Più buone azioni si portano a termine e più sono le persone coinvolte, più la rappresentazione del mondo diventa armoniosa e accogliente, cambiando sotto i nostri occhi”.
 
Molteplici le missioni da compiere, come quella di sorridere agli altri, magari con una videochiamata in questi tempi in cui è opportuno stare a casa per contenere il contagio. Un altro esempio di missione è quello di provare ad immaginare di muoversi in una scuola su una sedia a rotelle, osservare tutti gli impedimenti e pensa a come potrebbero essere superati. Una volta completato il compito si può tornare sulla app per comunicare di aver superato la missione. “Si scoprirà come il mondo diventa più bello grazie al contributo di tutti”.
© Copyright Redattore Sociale