22 ottobre 2019 ore: 10:27
Società

Firenze, una carbonara contro la fame nel mondo

Per ogni piatto ordinato allo Chalet Fontana di Firenze, parte del ricavato sarà destinato all’organizzazione umanitaria "Azione contro la Fame - ACF International", da 40 anni in prima linea  nella lotta contro la malnutrizione

FIRENZE - Una carbonara buona due volte, soprattutto perché ordinandola si fa un bel gesto di solidarietà. Chalet Fontana aderisce così, per la seconda volta, alla campagna "Ristoranti contro la Fame", la rete di solidarietà che raccoglie circa 180 ristoranti in tutta Italia e tanti chef. Un gesto semplice, che però ripetuto e amplificato può fare la differenza. Ogni volta che si ordina il piatto solidale, lo Chalet Fontana dona parte del ricavato. La carbonara 2.0 dello chef Luigi Bonadonna è la proposta, un best seller dello Chalet Fontana. Chef Bonadonna in questo amatissimo piatto è riuscito ad unire sapientemente tradizione e innovazione, incorporando nell'impasto della pasta fresca pecorino e pepe e grattando sopra un tuorlo d'uovo essiccato e il guanciale croccante.

 

Lo scorso anno l'iniziativa “Ristoranti contro la Fame” ha raccolto in tutta Italia  circa 80mila euro destinati a progetti contro la malnutrizione infantile a beneficio di quasi 3mila bambini.  Il progetto nasce da un'idea dell'organizzazione umanitaria "Azione contro la Fame - ACF International", da 40 anni in prima linea  nella lotta contro la malnutrizione in zone del mondo che vivono situazioni di emergenza dovute a conflitti o disastri naturali. 

 

"Partecipiamo a questa lodevole iniziativa sia perché siamo convinti che questo piccolo gesto possa fare comunque la differenza per molti, soprattutto bambini, ma soprattutto per indurre momenti di riflessione nelle persone – commenta Antonella Giachetti, rappresentante della proprietà dello Chalet Fontana - Un progetto di solidarietà internazionale di alto livello, che in Italia ha visto in prima fila personalità di spicco della ristorazione e a cui noi aderiamo convinti. Siamo felici di essere parte di una rete così forte e siamo certi che la sensibilità e la partecipazione dei nostri clienti darà grande soddisfazione. Invitiamo tutti a scegliere il piatto solidale dal nostro menù, per apprezzare ancora di più l'atmosfera di condivisione dello  Chalet Fontana"

 

© Copyright Redattore Sociale

in calendario