13 ottobre 2017 ore: 17:44
Economia

Forum agricoltura sociale. "Esempio tangibile di economia sana che crea diritti e dignità"

Ilaria Signoriello (Forum): “Qui in Calabria non solo produzione biologica ma opera di integrazione per i soggetti svantaggiati. Questa è economia sostenibile che crea diritti, dignità e solidarietà civile”
Forum agricoltura sociale - 13 ottobre 2017

I delegati nazionali del Forum si confrontano con i colleghi calabresi

LAMEZIA - “Abbiamo deciso di tenere qui il Forum perché le nostre reti territoriali conoscono bene il lavoro che sta facendo la cooperativa Le agricole. La loro non è solo coltivazione di prodotti biologici ma concreta opera di integrazione per tante persone svantaggiate. Siamo davanti ad un esempio tangibile di economia sana che crea diritti e dignità, che promuove solidarietà civile. Il valore aggiunto è proprio questo: dare l’opportunità a chi è in difficoltà, fisica o psicologica, di riscattarsi”. Sono le considerazioni di Ilaria Signoriello, portavoce nazionale del Forum di Agricoltura sociale che è in pieno svolgimento in Calabria. Delegati provenienti da Veneto, Puglia, Campania, Lazio, Emilia Romagna, stamattina hanno visitato prima dei terreni coltivati a Settingiano ( in provincia di Catanzaro) e poi l’Erbaio coltivato dalla cooperativa Le agricole alla periferia sud di Lamezia.

Il sodalizio, guidato da Anna Maria Bavaro che  è responsabile calabrese del Forum di agricoltura sociale, fa parte della grande famiglia della Comunità Progetto Sud. La cooperativa è composta da donne in difficoltà ( ragazze madri, disabili, donne di etnia rom); da qualche tempo si sta cercando di coinvolgere nelle varie attività anche alcune donne vittime di tratta. I terreni dell’Erbaio hanno subito svariati atti vandalici, intimidazioni di ogni genere con cui si è cercato di stroncare violentemente l’operato del sodalizio. “Proprio per i tanti attacchi che la cooperativa ha costantemente subìto nel tempo  - ha sottolineato Signoriello – volevamo essere qui con Le agricole. Una presenza fisica che non significa solo vicinanza e solidarietà ma che vuole lanciare un messaggio ben preciso e cioè che chi tocca loro, tocca anche noi. Le agricole non sono sole – ha rimarcato ancora la portavoce nazionale del Forum – C’è tutta una rete che crede e sostiene la loro opera di riscatto. Dal Sud parte un’esperienza che costituisce una vera alternativa e un’opportunità per l’Italia intera”. Signoriello ha anche evidenziato il salto di qualità fatto dalle agricole dal punto di vista economico. “Le progettualità messe in campo sono emblematiche di un profondo processo di crescita – ha asserito  la responsabile nazionale del Forum di agricoltura sociale – Questa cooperativa, nonostante le intimidazioni e quindi i danni materiali subiti, ha dimostrato che è possibile non dipendere dai fondi pubblici. Si può creare lavoro con prodotti competitivi e anche con quelle persone che la società ritiene svantaggiate, quindi più deboli. Questa è economia sostenibile”.

I delegati nazionali del Forum si confrontano con i colleghi calabresi
Forum agricoltura sociale - 13 ottobre 2017

Alla portavoce nazionale e ai delegati regionali, Bavaro ha illustrato le attività svolte e quelle in itinere. La cooperativa, ultimamente, sta anche coinvolgendo dei ragazzi autistici sia nella coltivazione dei campi che nel servizio ai tavoli, quando alle agricole vengono commissionati pranzi e cene in occasioni particolari. Il coinvolgimento dei soggetti autistici è un progetto nel progetto che attenziona i bambini affetti dallo spettro autistico e che vanta la collaborazione di tutto uno staff di esperti ( neuropsichiatri infantili, sociologi, psicologi, etc). E’ una sperimentazione grazie alla quale l’Erbaio è diventato come un laboratorio all’aria aperta; un ulteriore strumento per la possibile cura dell’autismo. In cooperativa lavorano anche minori migranti che sono accolti nello Sprar Lunarossa, gestito sempre dalla Progetto Sud. Domani i delegati del Forum si sposteranno a Vibo Valentia per far visita alla fattoria sociale e didattica “Junceum”. Alla visita guidata, seguirà la tavola rotonda “Opportunità di crescita e sviluppo del territorio attraverso pratiche di agricoltura sociale”.
Un´ occasione di confronto e programmazione che registrerà gli interventi di Ilaria Signoriello, Anna Maria Bavaro e del consigliere regionale Mauro D’Acri. Modererà Giuseppe Gaudio, ricercatore del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea).  (Maria Scaramuzzino)

© Copyright Redattore Sociale