11 novembre 2019 ore: 17:54
Società

Iraq, nuove uccisioni di manifestanti. Amnesty: “Da ottobre almeno 264 vittime”

Amnesty International condanna le nuove uccisioni di manifestanti avvenute nelle città irachene di Baghdad e Bassora nel corso di operazioni di sgombero delle proteste. “La causa è nell'impiego della forza eccessiva e letale da parte delle forze di sicurezza”
Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo a Redattore sociale