/ Non profit
Salute

Linee comuni di indirizzo per un approccio di popolazione e di salute pubblica ai problemi alcolcorrelati in Italia

Autore: a cura di Aniello Baselice, Roberto Cuni, Tiziana Fanucchi, Luigino Pellegrini, Emanuele Sorini, Claudio Zorzi
Anno: 2009
Editore: AICAT
Pagine: 32

Il consumo di alcol rappresenta uno dei maggiori problemi di salute pubblica in Italia e nell’Unione Europea. L’alcol, infatti, è il terzo fattore di rischio di malattia e morte prematura, dopo il fumo e l’ipertensione ed è causa di circa 60 differenti condizioni di malattia ed infortunio, di disagi psichici e di danni e costi sociali. L’alcol non danneggia solo chi lo consuma ma anche le persone intorno, la famiglia, gli amici e le vittime di azioni violente ed incidenti stradali conseguenti alla sua assunzione. Al fine di ridurre l’impatto dei problemi alcolcorrelati, l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, suggerisce, come prioritarie, due strategie di intervento: riduzione del consumo di tutta la popolazione, anche attraverso politiche mirate al contenimento, e ricorso alle associazioni di volontariato che lavorano col metodo dei gruppi.
L’AICAT - Associazione Italiana dei Club degli Alcolisti in Trattamento opera da trenta anni nell’ambito dei problemi legati al consumo di alcol, svolgendo la sua azione su tutto il territorio nazionale e perseguendo due obiettivi principali: Accoglienza delle famiglie con problemi alcolcorrelati nei gruppi del territorio (club) che operano attraverso un approccio familiare definito ecologico – sociale con lo scopo di promuovere un cambiamento di stile di vita.
Promozione e partecipazione attiva di tutti i membri delle associazioni locali, regionali e nazionali alle iniziative di prevenzione e promozione della salute in collaborazione con tutti gli altri attori pubblici e privati, con particolare riferimento alle problematiche alcolcorrelate.
Attraverso l’interazione con altre realtà pubbliche e del terzo settore, l’AICAT partecipa all’implementazione di politiche di contrasto ai problemi alcolcorrelati che hanno come obiettivo quello di ridurre, entro il 2015, il consumo medio annuo pro capite di alcol a 6 litri e a 0 nei minori di 15 anni, così come indicato dall’OMS e dalla Regione Europea.
Con questo documento l’AICAT intende proporre delle linee di indirizzo che orientino la direzione da tenere in tale approccio comune, interistituzionale e di popolazione.