17 ottobre 2019 ore: 18:31
Società

Migranti. Msf: dopo la chiusura del centro di Misurata (Libia), condizioni sempre più disumane

A seguito della chiusura, il 14 ottobre, del centro di detenzione di Misurata, più di un centinaio di rifugiati e migranti sono stati trasferiti nei centri di Zliten e Souq Al Khamees. “Ma le condizioni di detenzione di questi due centri sono note alle autorità libiche e all’Unhcr per essere estremamente difficili"
Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo a Redattore sociale

in calendario