20 settembre 2019 ore: 14:11
Immigrazione

Rom, “parola usata impropriamente. Chi rappresenta oggi?”

di Ambra Notari
A parlare è Carlo Stasolla, presidente dell’associazione 21 luglio secondo cui, oggi, la parola rom non indica un’etnia, ma un disagio sociale: “I rom sono fantasmi urbani, i campi contenitori di disagio. Chi vi accede non è riconducibile a nessuna etnia specifica”
Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo a Redattore sociale