21 novembre 2019 ore: 18:50
Società

Sport sociale e cinema: al via il Matera Sport Film Festival

Sono 24 i film in concorso da 15 differenti paesi. Verrà presentato il documentario “Riace” prodotto da Uisp nazionale, dedicato alla recente edizione dei Mondiali Antirazzisti, con la storia di Mustafa e Farhan
La Città dei Sassi accoglie la IX edizione del Matera Sport Film Festival, manifestazione dedicata al cinema e alla cultura sportiva, che l’Asd Matera Sports Academy realizza dal 2011. La nona edizione si terrà dal 21 al 23 Novembre a Matera, presso il Cinema “Il Piccolo”, e a Potenza, presso il Cineteatro “Due Torri”, tracciando un ponte tra la Capitale Europea della Cultura per il 2019 e la Città Europea dello Sport 2021. La relazione tra sport e cultura verrà proposta con la proiezione di 24 film in concorso, provenienti da 15 nazioni differenti, e 3 opere fuori concorso di grande pregio.

Nel corso del Festival verrà presentato in anteprima nazionale “Riace: i Mondiali Antirazzisti nella città dell’accoglienza” con l’ideazione e la regia di Francesca Spanò e Laura Bonasera. Si tratta di un documentario prodotto dall’Uisp che racconta la storie di Mustafa e Farhan che si ritrovano ai Mondiali Antirazzisti tenuti a Riace in luglio dopo aver vissuto, 5 anni prima, l’odissea dei barconi dalla Somalia a Mazara del Vallo.




“Il Festival racconta cosa vuole dire fare sport e cultura del territorio, non solo con testimonial e campioni ma puntando i riflettori su storie di persone comuni che hanno qualcosa da dire e lo fanno con il linguaggio popolare dello sport, semplice ma non banale”, dice Michele Di Gioia, direttore del Matera Sport Film Festival.

I temi dello sport sociale e della dimensione europea dello sport, quali strumenti di comunicazione, educazione e trasformazione sociale, hanno trovato la condivisione della Fondazione Matera-Basilicata 2019: i momenti salienti del progetto “Sport Tales” saranno presentati in occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata alle Olimpiadi di Tokio del 2020 e della Biblioteca della Cultura Sportiva, intitolata a “Pietro Mennea”.

L’edizione 2019 consoliderà la collaborazione con il “Trento Film Festival”, celebrando il X° Anniversario dell’intitolazione delle Dolomiti a Patrimonio Mondiale UNESCO, proiettando i documentari “Donna Fugata”, regia di Manrico Dell’Agnola, e “Aaron Durogati – Playing with the Invisible”, regia di Matteo Vettorel e Damiano Levati.

All’interno del Festival, vi sarà uno spazio particolare dedicato ai grandi protagonisti del calcio, con la proiezione del documentario “Gigi – The Documentary”, in onore di Gigi Marulla, calciatore simbolo del Cosenza Calcio, presentato per l’occasione dal Direttore della Lucana Film Commission, Paride Leporace e alla presenza del regista, Francesco Gallo, del documentario “El Numero Nueve”, (presentato in anteprima alla 76^ Mostra Internazionale D'Arte Cinematografica di Venezia e proposto alla Festa del Cinema di Roma 2019) che narra la storia dell’attaccante argentino Gabriel Omar Batistuta, alla presenza del regista Pablo Benedetti, del cortometraggio “Goodbye Totti”, che celebra lo storico capitano dell’AS Roma, alla presenza del regista Marco Castaldi e, infine, l’episodio della serie televisiva prodotta da DAZN, “The making of”, dedicato a Josè Mourinho e la regia di Grant Best e Toby Burnett.

Da segnalare, nel corso della cerimonia di premiazione, in programma Sabato 23 Novembre alle ore 20, la presentazione del docufilm “Open Playful Space” (di Giuseppe Petragallo e Andrea Rospi), progetto di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019, co-prodotto da Uisp Basilicata e Fondazione Matera – Basilicata 2019.
© Copyright Redattore Sociale