10 marzo 2017 ore: 15:13
Disabilità

Taglio ai fondi sociali, Domina: le famiglie spendono 33 miliardi per l'assistenza

L'associazione nazionale dei datori di lavoro domestico: “Progressivo disinvestimento del pubblico nella sanità. A farne le spese sono le famiglie, che vanno tutelate". Intesa con la Fish

ROMA - Le famiglie spendono ogni anno circa 33 miliardi per assistere i propri cari con disabilità: mentre lo Stato riduce il suo supporto, tagliando il Fondo per le politiche sociali e limano quello per le non autosufficienze: lo sottolinea Domina (associazione nazionale Famiglie datori di lavoro domestico), in una nota in cui riferisce di un protocollo d'intesa siglato con la Fish, proprio per sostenere le famiglie in questo delicato compito. “Un primo passo per dar vita ad una rete di servizi e supporto territoriale e per farsi portavoce delle famiglia presso le istituzioni”, spiega Domina.

E ricorda, l'associazione, le principali cifre su disabilità e assistenze diffuse dal Censis: In Italia le persone con disabilità sono 4,1 milioni e rappresentano il 6,7% della popolazione. Nel 2040 questa fascia della popolazione raggiungerà i 6,7 milioni (10,7%). Le proiezioni per la spesa sanitaria mostrano un incremento costante annuo: + 1,6% nel 2017, rispetto alla spesa di 113.654 miliardi del 2016, + 1,2% nel 2018 e + 2% nel 2019 (119.156 miliardi). Queste sono le stime aggiornate in una nota del documento economia e finanza (Def) ad ottobre 2016. Rispetto ad aprile 2016, il Governo ha infatti rivisto le previsioni della spesa sanitaria fino al 2019, stimando un incremento di incidenza sul Pil pari allo 0,1% annuo a partire dal 2017”.

Previsioni che Domina definisce “preoccupanti, tanto più alla luce del progressivo disinvestimento del pubblico nella sanità”, rappresentato appunto dalla riduzione del Fondo politiche sociali e non autosufficienza. “A farne le spese – commenta il segretario generale di Domina Lorenzo Gasparrini - sono le famiglie, che si fanno carico dei costi di assistenza e cura dei cari con disabilità spendendo circa 33 miliardi di euro l’anno”. Di qui, la necessità di “intervenire in modo deciso al fianco delle famiglie che vivono quotidianamente queste problematiche informandole e ascoltandone le esigenze – conclude la nota - per realizzare attività e iniziative sociali e politiche volte alla tutela della famiglia, con particolare attenzione alle persone con differenti disabilità”.

© Copyright Redattore Sociale