24 novembre 2017 ore: 12:09
Disabilità

“Non una di meno”, anche le donne con disabilità in piazza contro la violenza

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, alla manifestazione “Non una di meno” ci sarà anche un gruppo di donne e ragazze con disabilità. Fish: “Discriminazione plurima, perché donne e perché disabili. Prospettiva di genere anche nella disabilità è punto fermo”
Non una di meno 1

ROMA – Ci sarà anche un gruppo (informale) di ragazze e donne con disabilità, domani in piazza a Roma, a dire “no” alla violenza contro le donne, unendosi alla manifestazione “Non una di meno”. In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre, sfileranno sotto uno striscione senza sigle, per portare il loro sostegno contro la violenza maschile e di genere in tutte le sue forme. Lo fa sapere la Fish, che evidenzia come sia importante questa partecipazione, “per fare finalmente emergere la discriminazione plurima da esse subita, fatta di costrizioni e violenze sia fisiche che psicologiche, di esclusione. Perché donne e perché disabili”. E la federazione rivendica con forza “una prospettiva delle donne e delle ragazze con disabilità in tutte le politiche in materia di parità di genere. Ciò che oggi, purtroppo – osserva la Fish - non avviene nella società, nel lavoro, nei servizi sanitari e in molti altri ambiti da cui ci si attendono invece pari opportunità”. L’appuntamento è dunque a Roma in Piazza della Repubblica il 25 novembre 2017 alle ore 14, dietro lo striscione “Le donne con disabilità contro ogni discriminazione e violenza”.

© Copyright Redattore Sociale