/ Economia
24 ottobre 2018 ore: 17:19
Immigrazione

Migranti, con il decreto sicurezza in Calabria a rischio 126 Sprar

"Solo in Calabria attualmente il sistema Sprar conta 126 progetti in oltre 113 comuni con 3.727 posti pari al 10,39% dei migranti accolti in Italia, di cui 417 sono minori non accompagnati ed altri 95 sono soggetti affetti da disagio mentale o gravi...

"Solo in Calabria attualmente il sistema Sprar conta 126 progetti in oltre 113 comuni con 3.727 posti pari al 10,39% dei migranti accolti in Italia, di cui 417 sono minori non accompagnati ed altri 95 sono soggetti affetti da disagio mentale o gravi problemi di salute. Cosa ne sarebbe di queste quasi 4.000 persone accolte nella nostra regione, se si desse immediata applicazione al Decreto immigrazione e sicurezza? Cosa ne sarebbe della sicurezza di queste persone e dei cittadini reggini e calabresi?" Cosi' il consigliere metropolitano di Reggio Calabria, Antonino Castorina (Pd), commentando la mozione approvata nel corso dell'ultimo Consiglio metropolitano che impegna il sindaco, Giuseppe Falcomata', a chiedere formalmente la sospensione del decreto sicurezza ed aprire un confronto con l'Anci per valutare le ricadute del provvedimento sui territori.

"Nella foga di portare a casa un risultato di bandiera - ha aggiunto Castorina - il ministro Salvini ha messo assieme una accozzaglia di norme che invece che aumentare la sicurezza dei cittadini, la mettono piuttosto a repentaglio, agitando come sua consuetudine la paura del diverso e dello straniero come un mantra al quale sembra non riuscire a rinunciare".

"Venga in Calabria il senatore Salvini - conclude l'esponente dem - venga nel collegio elettorale che gli ha garantito l'elezione, a spiegare non solo ai suoi elettori ma a tutti i calabresi in che modo questo Decreto aumentera' la loro sicurezza e come diminuira' i flussi migratori verso il nostro paese". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale