21 maggio 2018 ore: 12:44
Disabilità

Sicilia, la denuncia: "Fondi non ancora destinati ai disabili gravi"

Il Coordinamento H scrive una lettera al presidente della regione Siciliana Musumeci per denunciare la mancata applicazione della legge che prevede di destinare il 10% dei fondi comunali per l'assistenza alla persone con disabilità grave
Sla, donna in carrozzina, disabilità

PALERMO - Una lettera al presidente della regione Siciliana Nello Musumeci e agli assessori Razza e D'Ippolito per denunciare una inadempienza ovvero non aver ancora applicato la legge che prevede di destinare il 10% dei fondi comunali per l'assistenza alla persone con disabilità grave. A scriverla è il Coordinamento H, fondato da Salvatore Crispi che chiede di inserire gli atti di indirizzo necessari all'applicazione della legge, in un decreto del presidente della Regione.  

"La normativa regionale prescrive che per assicurare assistenza ai disabili gravi, i comuni destinano, per gli esercizi finanziari - si legge nella lettera firmata dal presidente del Coordinamento H Salvatore Garofalo - il 10 per cento dei trasferimenti che per il triennio 2017-2019 sono pari a 340 milioni di euro per l’anno 2017 ed a 212 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018 e 2019. Per far ciò però è necessario un atto di indirizzo che dovrebbe emanato, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, cioè entro il 10 giugno 2017, con provvedimento del presidente della Regione, su proposta dell’assessore regionale per la Famiglia, le politiche sociali e il lavoro, previo parere della VI Commissione legislativa dell’Assemblea regionale siciliana servizi sociali e sanitari". 

"Ma di tutto questo, non è stato fatto nulla - continua la lettera - . Si chiede pertanto di inserire nel decreto del presidente della Regione, previsto dal comma 1 art.30 della legge di stabilità 2018, che deve essere fatto entro il 10 giugno 2018, gli atti di indirizzo cui fa riferimento la normativa citata tutt’ora non applicata". (set) 

© Copyright Redattore Sociale